il mondo è tuo, lorenzo

Raffaela Fazio, L’arte di cadere

Biblioteca dei Leoni 2015, pag. 168, € 14,00
poesia
Fazio.jpg

La raccolta di Raffaela Fazio, L’arte di cadere, parla d’amore. Non è un tema facile da affrontare, perché racchiude il rischio di scivolamenti, tanto se ne è detto e scritto, nei generi più vari. Scelta coraggiosa, dunque. Poi entri e senti che non c’è niente di scontato, che questo amore è un volare alto, un cadere verso il cielo che si alterna ad un planare a terra, come avviene negli umori e nelle vicende degli amanti. C’è la fisicità, il desiderio, il cercarsi dei corpi: “Mi lascio attraversare/ come zolla/di confine/sapendo che è esilio/anche il piacere”; si esprime la volontà di andare oltre la materia, per carpire anche l’anima: “Vorrei con tutto il corpo/dispiegato alla conquista/ghermire in te qualcosa/che non è più materia/e più non si esaurisce-viatico/magnifico”.  leggi tutto »

Marisa Cecchetti

 

BLOG


Leonardo Agostinelli

di Leonardo Agostinelli

Il ponte di Mammiano

Come già detto e spiegato nei precedenti capitoli, fino all’età di 12 anni i miei agosto li ho trascorsi sulla montagna pistoiese, esattamente a Mammiano, piccola frazione di San Marcello Pistoiese,  leggi tutto »

Giovanni A. Cecconi

di Giovanni A. Cecconi

Youth-La giovinezza (P. Sorrentino, ITA-FRA-CH 2015)

STAGIONI DELLA VITA, ALTRI TEMI ESISTENZIALI E SCICCHERIE FORMALI NELL'ULTIMO FILM DI PAOLO SORRENTINO (DELUSO A CANNES)  leggi tutto »

Alessandro Cucchi

di Alessandro Cucchi

C O D E X

Camminando per strada alterato noto attorno a me gente sempre più artefatta. Rarefatta in gesti minimi. Solitari con schermi al platino, touch. Se non stanno attenti non vedono il platano davanti a loro.
-Ho sentito dire di un apocalittico evento del nostro prossimo futuro, infrangeremo tutti il muro della follia collettiva, come gli aerei ruppero il muro del suono (Planes della Disney, la Disney è il male).
Con l'avvento della follia, nessuno si renderà conto degli schemi saltati. Tutti presi a giocare a fruit-ninja.  leggi tutto »

Marco Giaconi

di Marco Giaconi

Il fatturato delle mafie oggi

Lo dicevano sempre nelle intercettazioni: i mafiosi vogliono i "piccioli", i soldi, la retorica della "onorata società" e dei suoi rituali rozzi ma virili è una balla.
 La mafia vuole fare sempre  i soldi e sempre più soldi. E' nata appunto per questo, quando intermediava le rendite agricole e fondiarie tra i nobili che risiedevano a Londra, Parigi, Roma o in Costa Azzurra e i contadini-servi della gleba da spremere come, appunto, limoni.  leggi tutto »

Maria Chiara Valacchi

di Maria Chiara Valacchi

#13 Alexis Marguerite Teplin

Alexis Marguerite Teplin (California, 1976) si laurea nel 1998 alla UCLA, Los Angeles, in Fine Art e completa il suo ciclo di studi in Italia all’Accademia di Belle Arti di Bologna rimanendo per sempre coinvolta dalla pittura italiana antica e contemporanea. Il suo lavoro di forte impianto Neo-Impressionista attua un processo di rappresentazione di pittura «estesa», non limitandosi ai confini della tela ma invadendo lo spazio circostante con oggetti o manifestazioni performative.  leggi tutto »

istvan szabo

 

aprile 1989

a cura di Marcello Cella, Elena Pinori (ha collaborato Simonetta Della Croce)