Italic Category

Posted On dicembre 16, 2017By Antonio PileggiIn Italic

L’allerta meteo secondo Montaigne

Pochi giorni fa, nella provincia di Pistoia, la Protezione Civile regionale (su indicazioni del servizio meteo) ha fatto scattare (non era mai accaduto) un’ allerta meteo con codice rosso, cioè il più drammatico. Di conseguenza, i Sindaci hanno chiuso le scuole ed attivato le misure conseguenti ad un tale allarme, che sarebbe stato causato da previsioni di pesanti precipitazioni piovose e forte vento. Nei fatti però non è accaduto niente di drammatico; di conseguenza non sono mancate (e non è la prima volta) le polemiche e le proteste per unRead More
Attingendo dal solito evocativo dizionario, il Censis (prestigioso centro di ricerche sociali) ha presentato il tradizionale (tradizione insidiata solo dal libro natalizio di Bruno Vespa) Rapporto sullo stato dell’Italia. Il vocabolo quest’anno, che riassume l’umore del paese, è rancore, specialmente tra le giovani generazioni. Dalle anticipazioni e dagli stralci del Rapporto,  si intuisce che quella parola è usata con una certa vena polemica verso una società che sembra troppo pessimista, troppo ripiegata su se stessa, troppo impaurita di arretrare dal proprio “benessere”, mentre la crisi piano piano si andrebbe allontanando. Read More

Posted On novembre 24, 2017By Antonio PileggiIn Italic

Una strana nostalgia di Bertinotti

Una riflessione da osservatore piuttosto laterale alla scena politica del nostro paese. Se l’unità di misura di un po’ di politici e giornalisti fosse il metro lineare, basterebbero i millimetri. Sono oltre due lustri che si criticano e si ricordano (anche da parte mia) i fallimenti, i limiti dei governi di centrosinistra con dentro tutti, da Bertinotti a Mastella, purchè di battere Berlusconi. Sul Bertinotti di lotta e di governo Corrado Guzzanti ha costruito alcune delle sue scenette più riuscite ed esilaranti. Eppure, da giorni, colpiti da una sorta diRead More

Posted On novembre 14, 2017By Antonio PileggiIn Italic

Fabio Fazio sa di Stock 84

Per  una sorta di casualità, domenica scorsa mi sono soffermato su “Che tempo che fa”,  la trasmissione del molto progressista e molto ben pagato Fabio Fazio. E’ stato come entrare in certi bar che sanno di antico, con i tavolini in formica, la bottiglia di Stock 84 ancora in bella mostra, qualche pasta dimessa e schiva; un paio di clienti affaticati al solo pensiero di doverci tornare anche domani, ma senza immaginarsi alternative meno deprimenti. Ecco, Fazio mi ha fatto la stessa sensazione:  un qualcosa di ineluttabile e parecchio noioso.Read More

Posted On novembre 7, 2017By Antonio PileggiIn Italic

Le politiche migratorie viste da Marx

C’è voluto un economista di studi marxiani, che evidentemente ha fatto proprio il monito di Ludwig Feuerbach di tornare con i piedi per terra (“mettere le cose al loro posto”), per avere riflessioni di buon senso e pragmatiche rispetto alle politiche sulle migrazioni. E’ Branko Milanovic che, oltre ad essere il recensore del libro di Piketty dal titolo “Capitalismo nel XXI secolo”, ha riflettuto e studiato a fondo il tema della disuguaglianza, distinguendolo -non a caso- dal concetto di povertà (che presuppone una condizione quasi senza uscite). Dentro questo suoRead More

Posted On ottobre 30, 2017By Antonio PileggiIn Italic

Saviano tra Gomorra e “ius soli”

Roberto Saviano sembra essersi imprigionato in Gomorra; forse ha perduto la chiave per uscirne. Non si spiega altrimenti il bisogno costante di leggere la realtà come viziata dallo scontro quotidiano fra legalità ed illegalità (con quest’ultima savianamente descritta come quasi sempre trionfante). Come se non ci fossero altri punti di vista possibili. Giorni fa, sull’Espresso, lo scrittore napoletano ha pubblicato l’ennesimo articolo, con il quale, difendendo la legge che introdurrebbe nel nostro ordinamento lo “ius soli” (che poi, in verità, quel diritto c’è già, semmai si tratta di ampliarlo edRead More

Posted On ottobre 22, 2017By Antonio PileggiIn Italic

Referendum random

Mentre scrivo queste righe, i cittadini (vedremo quanti) di Lombardia e  Veneto stanno votando ai referendum per chiedere al Governo più poteri alle rispettive Regioni. Al di là degli esiti, quei referendum confermano quanto la classe politica nostrana, da vent’anni, proceda  improvvisando e senza una organica strategia; esattamente il contrario della capacità di visione, di equilibrio che servirebbero quando si mette mano all’ossatura istituzionale di un paese. Ma facciamo un breve e rozzo riassunto. La nostra  Costituzione ha disegnato una Repubblica con un forte ruolo delle autonomie territoriali. Negli anniRead More

Posted On ottobre 15, 2017By Antonio PileggiIn Italic

A letto col potere

Nella vicenda delle attrici famose che, oggi, accusano il grande e potente produttore cinematografico americano, Harvey Weinstein, di averle costrette ad andare a letto con lui, in cambio della possibilità di recitare nei suoi film, leggo due posizioni  contrapposte che non mi convincono. Ci sono coloro che accusano le attrici di opportunismo, perché parlano solo adesso, dopo aver goduto pienamente dei benefici ottenuti grazie alle loro prestazioni sessuali, che comunque avrebbero potuto rifiutare. Ci sono poi coloro che giustificano quelle attrici, perché comunque, in quel rapporto, erano soggetti deboli schiacciatiRead More

Posted On ottobre 5, 2017By Antonio PileggiIn Italic

La legge dal Fiano corto

Per pura coincidenza, sono stato coi  miei figli a visitare Budapest nel pieno del dibattito (sguaiato come spesso accade in Italia) sulla proposta di Legge dell’onorevole Fiano che, nella sostanza, entra nel terreno scivoloso del distinguere fra libertà di pensiero e propaganda, prevedendo condanne penali per quest’ultima, immaginandoci però quale caos di sentenze, pareri, ricorsi, controricorsi, appelli, sofismi si verrà a creare in quella distinzione certamente non scontata. In Ungheria, come nei paesi dell’ex blocco sovietico, al nazifascismo seguì quel comunismo che poi si rivelò una dittatura cupa e liberticida,Read More

Posted On settembre 24, 2017By Antonio PileggiIn Italic

La Fornero è un’amante clandestina

La Fornero è un’amante clandestina. Come certe protagoniste di commedie o tragedie raccontate in romanzi d’appendice. Sia chiaro: non mi riferisco alla rigorosa e mite docente universitaria; mi riferisco alla legge di riforma del sistema pensionistico che la sabauda professoressa  ha fatto approvare da ministra del Governo Monti.  Quel provvedimento –dimostrano i dati economici- ha contribuito a salvare le finanze dello Stato e, soprattutto, ad impedire il fallimento del nostro sistema previdenziale, divorato internamente dall’invecchiamento della popolazione, ma anche dai milioni di pensioni  beneficiate dal “privilegio” del calcolo retributivo (cioèRead More