Naked Category

Posted On luglio 23, 2017By Laura Boopy BartoliIn Naked

No, tu no

Touchdown! Siamo nel 2017 e i migranti continuano ad essere trattati come se fossero pedine di un gioco da tavolo piuttosto che come persone che si sottopongono a viaggi  estenuanti e costosi alla ricerca di “qualcosa di meglio”. Non si può cambiare Paese per sfuggire ai conflitti o a situazioni economiche disagiate. Eh no. Nel caso in cui siate nati in una zona disagiata del mondo dovete restarci e lottare, fight or die. Appena tre giorni fa abbiamo appreso dalla commissione parlamentare “Jo Cox” a  che livello siano xenofobia, ilRead More

Posted On luglio 5, 2017By Laura Boopy BartoliIn Naked

Bambinate

Pimonte, cittadina di 6 mila anime in provincia di Napoli, torna al centro dei fatti di cronaca. Il paesino si è trovato nell’occhio del ciclone nel 2016 quando l’Italia intera ha appreso di quei continui stupri di gruppo perpetrati da un branco di 12 giovanissimi ai danni di una 15enne. Una storia delicata perchè anche i fautori del gesto erano all’epoca tutti minorenni: si parla infatti di ragazzini dai 12 ai 17 anni d’età. Non è bastata la violenza fisica. La ragazza è stata umiliata più volte anche dai (mancati)Read More

Posted On giugno 29, 2017By Laura Boopy BartoliIn Naked

Balto, Fleming e i creatori di Big Pharma

Ieri l’ospedale Bambin Gesù di Roma ha reso noto un altro caso di decesso causato dal morbillo. La vittima è una bambina di nove anni, affetta da cromosomopatia, scomparsa il 28 aprile. Stando a quanto riferito dai medici curanti la piccola non era stata vaccinata per far fronte alla malattia infettiva e se lo fosse stata avrebbe potuto sopravvivere. La notizia è stata diffusa a qualche giorno di distanza dal messaggio lanciato da Lorenzin, che si è detta aperta ai ben 285 emendamenti presentati dalla commissione Sanità del Senato alRead More

Posted On giugno 27, 2017By Laura Boopy BartoliIn Naked

Scimmie nello spazio

E’ passato un solo anno dal fallimento del golpe turco, che ha permesso ad Erdoğan di trasformare il Paese in seguito alla proclamazione dello stato di emergenza. Molti sono stati i passi verso la chiusura, il più tragico dei quali è senza dubbio l’epurazione di giornalisti e avversari politici. Nonostante l’aumento delle misure restrittive, esattamente come è accaduto per il colpo di Stato, nel 2017 il popolo ha dato ancora una volta il suo sostegno al presidente, decretando la vittoria del sì al referendum inerente la riforma costituzionale. Una vittoriaRead More

Posted On marzo 23, 2017By Laura Boopy BartoliIn Naked

Chiudiamola qui e non parliamone più

La Rai mette un punto all’esperienza di “Parliamone Sabato”, programma condotto da Paola Perego che in questi ultimi giorni ha suscitato grandi polemiche. Con questa decisione repentina Andrea Fabiano, Monica Maggioni e Andrea Campo dall’Orto possono tirare un sospiro di sollievo. Non credo che il verdetto abbia preso Perego di sorpresa: la puntata del 18 marzo 2017 è stata decisamente controversa e per la conduttrice, probabilmente, il campanello d’allarme ha suonato già durante lo svolgimento del programma. A scatenare gli ospiti presenti in studio è stato già il titolo della rubrica,Read More

Posted On febbraio 11, 2017By Laura Boopy BartoliIn Naked

Sanremo 2017 | flip e flop

“Io non intendo pagare il canone. Per cosa, poi, per guardare il Festival di San Remo”? Questo il tormentone che spopola ogni gennaio, quando “mamma Rai” presenta il conto da saldare. Insomma, a parole nessuno segue il Festival della canzone italiana. Peccato che poi i numeri riportati da Auditel dimostrino il contrario: la prima serata dell’edizione 2017, dati alla mano, ha coinvolto oltre 11 milioni di telespettatori, mentre le successive hanno guadagnato rispettivamente il 46,6 %, 49,7% e 45,68% di share . Questi risultati sono merito del restyling messo inRead More

Posted On febbraio 8, 2017By Laura Boopy BartoliIn Naked

Scrivimi ancora

Il mio tallone d’Achille da bambina è sempre stata la grammatica italiana. Ricordo ancora quando, in vista dell’interrogazione in classe, cercavo di prepararmi con l’aiuto del libro di testo, che conteneva  quei dannati specchietti. Il risultato? Quello di fare scena muta alla lavagna. Nelle mie orecchie echeggia ancora  l’appellativo che l’insegnate di italiano delle elementari era solita ripetere come un mantra, riferendosi all’intera classe: oche ammaestrate. Poi, crescendo, ho maturato le capacità necessarie per padroneggiare la lingua e le cose hanno preso tutt’altra piega. Per mia fortuna. Il popolo italianoRead More

Posted On gennaio 31, 2017By Laura Boopy BartoliIn Naked

Adamo ed Eva ai tempi dei CEO

Dopo decenni di proteste sono riuscite ad emanciparsi, sconfinando dal territorio loro attribuito, ovvero le mura domestiche, per popolare i luoghi più diversi: banche, ospedali, basi aerospaziali, amministrazioni pubbliche. Il vederle più spesso, però, non ha risolto il quesito più antico del mondo, che collega Adamo a Trump: ma che cos’è e soprattutto a cosa serve la donna? Nella maggior parte dei casi i maschietti provano curiosità per il sesso opposto sin dalla più tenera età, tuttavia non ve n’è ancora uno che sia riuscito a trovare risposta soddisfacente. TranneRead More

Posted On gennaio 23, 2017By Laura Boopy BartoliIn Naked

Trump e la scarpetta di cristallo

20 gennaio 2017, scocca l’ora dell’insediamento alla casa Bianca e sorpresa delle sorprese, Donald non si trasforma nella fatina buona. Articoli su articoli sono stati redatti in merito all’investitura dell’imprenditore e molti di questi esprimono stupore per il suo primo discorso da presidente, tenuto nel corso della cerimonia. Cosa si aspettava l’opinione pubblica? Difficile immaginare un intervento diverso da un esponente Repubblicano che ha impostato la sua campagna elettorale su motti populisti con un taglio simile a “Vincere e vinceremo”. Anche se forse sarebbe passato alla storia se avesse stupitoRead More

Posted On gennaio 4, 2017By Laura Boopy BartoliIn Naked

Buon viaggio

Il periodo natalizio segna per coloro che lavorano  o studiano lontani da casa l’inevitabile rientro in terra natia. Il soggiorno è più o meno breve, solitamente in proporzione a quanto si è distanti dal proprio luogo d’origine, quanto spesso si torna per far visita ai propri parenti e alla tipologia di professione o studi. Non mi soffermerò sui chili in più che si acquista pranzando con cugini di primo grado, assaggiando il dolce di zia Concetta o assaporando “l’ultimo” liquore che il trisavolo ha fatto con le proprie mani. MiRead More