All’inizio degli anni ’50, ma da anni è stato ripubblicato negli USA, Luigi Barzini scrisse The Italians (Touchstone, Bel Air, 1996, USD 13). Era un tentativo di spiegare agli Alleati l’ideologia nazionale e la storia d’Italia, per comprendere cosa era successo con il fascismo e come, in effetti, il regime del Ventennio non fosse una “parentesi” o una “calata degli Hyksos”, come lo aveva definito Benedetto Croce, ansioso di togliere all’Italia postbellica il marchio di paese infido. L’ideologia italiana si determina con questa lettura liberale, ma non semplicisticamente assolutoria, del nostro Paese.
Marco Giaconi