All posts by Alessandro Agostinelli

Posted On febbraio 2, 2017By Alessandro AgostinelliIn Words

Migranti, accordo Italia-Libia

Finalmente si muove qualcosa sul tema dell’immigrazione. Oggi si è firmato il trattato Italia-Libia sui migranti. E anche dal punto di vista degli impegni economici sembra cominciare a girare bene per i nostri conti pubblici. L’Italia, si legge all’art.4, ” provvede al finanziamento delle iniziative menzionate in questo Memorandum o di quelle proposte dal comitato misto indicato nell’articolo precedente senza oneri aggiuntivi per il bilancio dello Stato italiano rispetto agli stanziamenti già previsti, nonché avvalendosi di fondi disponibili dall’Unione Europea”. I punti salienti sono indicati di seguito. Completamento del sistemaRead More

Posted On gennaio 31, 2017By Alessandro AgostinelliIn Words

830 milioni per la scuola

Ci sono novità in ballo per la scuola italiana. E speriamo che stavolta almeno questo investimento pubblico serva a fornire davvero maggiori agevolazioni agli studenti. Si è detto di potenziare le competenze delle lingue straniere e della matematica, educare all’alimentazione e al cibo, ma anche all’imprenditorialità e all’autoimpiego. Sono soltanto alcuni degli interventi previsti nel Piano in 10 azioni lanciato oggi dalla ministra dell’Istruzione, Valeria Fedeli, per una scuola “più aperta, inclusiva, innovativa”. Le iniziative saranno finanziate con 830 milioni del Pon (Piano operativo nazionale) per la scuola. “Lanciamo un grandeRead More

Posted On gennaio 26, 2017By Alessandro AgostinelliIn Words

Vaccini obbligatori

Si parla molto di vaccini. Se ne parla perché alcune malattie, come la meningite, sono tornate a stabilire numeri importanti di mortalità. Qui sotto alcune informazioni normative e sanitarie, tratte dalle schede Ansa. L’obbligo di vaccinarsi per poter essere iscritto a scuola decadde nel 1999, dopo che per oltre trent’anni, e cioè dal 1967, era stato invece indispensabile per l’iscrizione. Di conseguenza oggi è possibile frequentare la scuola anche senza essere vaccinati. L’accordo appena raggiunto tra ministero e Regioni punta però ora a reintrodurre con una legge nazionale l’obbligatorietà delle vaccinazioni perRead More

Posted On gennaio 24, 2017By Alessandro AgostinelliIn Words

Cuffaro si laurea in legge

Sembra strana una notizia del genere, ma non lo è. Non lo è per la persona, perché questa persona credo sia la prova che il dettame principale della legge Gozzini (cioè il carcere come riabilitazione) ha ancora un senso, e perché le carceri italiane sono poche, troppo grandi, inadeguate, in alcuni casi insopportabili. La persona è Salvatore Cuffaro, ex-presidente della Regione Sicilia ed ex-detenuto. Proprio lui condannato a sette anni per favoreggiamento aggravato alla mafia e tornato in libertà un anno fa dopo avere scontato la pena. Domani si laureerà in giurisprudenza, alla ‘Sapienza’ aRead More

Posted On gennaio 7, 2017By Alessandro AgostinelliIn Words

Boom di migranti

Da Bruxelles arrivano alcuni dati sugli spostamenti di profughi, clandestini, migranti nel Mediterraneo e alle frontiere europee di sud-est. I dati parlano di un record di arrivi in Italia nel 2016. Ma era chiaro che i tanti problemi e cambi di strategia a sud-est, soprattutto nell’area turca, avrebbero determinato scompensi. Infatti, con le frontiere blindate nei Balcani e con la Turchia che ha chiuso i rubinetti verso le isole greche dopo l’accordo con l’Ue, resta l’Italia il ‘ventre molle’ dove i trafficanti di esseri umani sanno di potersi insinuare conRead More

Posted On dicembre 31, 2016By Alessandro AgostinelliIn Culture Club

Con Cardini sulla Via della Seta

Franco Cardini quell’anno si era tagliato i capelli a zero e si era presentato all’aeroporto di Fiumicino con il chiodo di pelle nera. Sembrava Tamerlano – non a caso. Era la primavera del 2012 e si andava in Uzbekistan. Addirittura avemmo la lieta coincidenza di fare tappa a Shahrisabz città natale di Amir Timur nel giorno del compleanno del principe timuride, cioè Tamerlano. Non sapevo che quel viaggio avrebbe dato vita a un libro. E adesso ho tra le mani il prodotto di quell’odissea vissuta sulla Via della Seta, unRead More

Posted On dicembre 23, 2016By Alessandro AgostinelliIn Words

Il Natale ha 5000 anni

Pensiamo a Gesù bambino. Pensiamo a una grotta con un bue e un asino. Pensiamo a Nazareth e a Betlemme. Sono passati oltre 2000 anni da questa immagine che la modernità ha codificato nel presepio, in ciò che tutti noi il 25 dicembre crediamo sia la festa più importante dell’anno, la festa dell’unione familiare. Eppure, qualche giorno fa, alcuni geologi e archeologi italiani hanno fatto una scoperta sorprendente. Il bambino vicino ai genitori, due animali nelle vicinanze, un astro all’orizzonte: potrebbe essere la Natività ante-litteram più antica mai scoperta finora, quellaRead More

Posted On dicembre 22, 2016By Alessandro AgostinelliIn Words

Monte Paschi in bilico

La parola ‘fine’ non è ancora comparsa, ma i titoli di coda stanno già scorrendo. L’operazione di salvataggio di Mps pare destinata al fallimento. Se i risparmiatori sono corsi in aiuto alla banca, permettendo alla conversione dei bond subordinati di raggiungere risultati di tutto rispetto, quelli che si sono tirati indietro sono stati i grandi investitori, che hanno disertato l’aumento di capitale. Rocca Salimbeni è sempre stata netta: il flop di un solo passaggio determina quello dell’intera operazione. Salvo colpi di scena, quindi, l’intervento dello Stato diventa inevitabile. Il decretoRead More

Posted On dicembre 20, 2016By Alessandro AgostinelliIn Words

Ankara chiama Berlino risponde

Dopo l’attentato in Giordania prosegue la reazione di chi si sente vicino al Daesh, detto anche Isis. Sia per l’assassinio a sangue freddo dell’ambasciatore russo in Turchia da parte di un giovane poliziotto turco dei reparti speciali, sia per l’orrenda strage del camion contro il mercatino di Natale sulla Ku’damm a Berlino, hanno agito persone in nome di Allah. Certo un dio che non risponde esattamente ai buoni dettami del Corano, ma senz’altro individui che idolatrano comunque quel dio. In Giordania si è agito perché quel Paese fa parte della coalizione occidentaleRead More

Posted On dicembre 19, 2016By Alessandro AgostinelliIn Words

Attentato in Giordania

Non sono ancora chiare le motivazioni dell’attacco a Karak, un centro turistico a 120 km a sud di Amman. Non si può dire con certezza se l’accaduto sia un atto terroristico oppure un’azione di bande di trafficanti o altro perché il primo scontro è stato nella città di Qatraneh, dove alcuni cittadini hanno denunciato di aver sentito esplodere qualcosa con forte odore di polvere da sparo. All’arrivo della polizia è iniziato il conflitto a fuoco con la banda che poi è scappata verso Karak, salendo direttamente al castello. I criminaliRead More