Sun Category

Premesso che Franz Kafka è nato a Praga, sotto l’impero Austro Ungarico nel 1883 ed è morto nel 1924, il libro di Daniela Toschi e Bianca Maria Fedi, Surkafkiano. L’ultimo processo, è la prova di una fervida capacità creativa, insieme ad una profonda competenza professionale. L’ultimo processo, infatti, vede Kafka come imputato, in un tribunale dove l’accusa tende a dimostrare la sua infermità mentale, vuole un accertamento sulle sue capacità di intendere e di volere e conseguentemente dichiarare socialmente pericolose le sue opere. Siamo in un lontanissimo anno 5777, maRead More
Chi ha letto I pesci non hanno gambe, dello stesso autore (Reykjavìk 1963), uscito per Iperborea nel 2015, ha avuto la consapevolezza di un narrare interrotto, e Grande come l’universo ne è la dimostrazione perché lo completa. Ari è ritornato dalla Danimarca dopo aver abbandonato moglie, figlie e lavoro editoriale. E’ volato a Keflavík, una landa nera e desolata dove, dopo che “le quote ittiche sono sparite, l’esercito USA se n’è andato, non resta molto altro, se non la disoccupazione e i tre punti cardinali, il vento, la lava, l’eterno”Read More
Per chi non hai mai letto Cărtărescu (Bucarest 1956), addentrarsi nel suo romanzo Abbacinante. Il corpo, premio Von Rezzori 2016, è inizialmente un’operazione complessa, soprattutto se si cerca un orientamento spazio temporale ed una consequenzialità. Ma se ci si lascia trascinare dalla sua mente immaginifica e fervida, allora si stabilisce il contatto, si colgono simboli, si concretizzano immagini, ma soprattutto si vivono emozioni e suggestioni, come quando si scende dentro un linguaggio poetico. Bucarest è il centro del narrare, Amsterdam compare inattesa. Il tempo non ha sponde e si scendeRead More

Posted On luglio 17, 2016By Alessandro AgostinelliIn Sun

Luigi Nacci, VIANDANZA, Editori Laterza, Roma-Bari 2016, euro 14,00

Il cammino come educazione sentimentale è il sottotitolo di questo libro erudito e prezioso che squaderna al Mondo quale sia il pensiero, la poetica – verrebbe da dire – del suo autore. Alternando un sano timore reverenziale nei confronti del cammino, che è attività semplice ma faticosa, prima psicologica che fisica, a una certa euforia giovanilista, nei momenti in cui si pensa di aver misurato fino al colmo la propria prestanza atletica, la propria capacità analitica nel condensare in memorie nostalgiche ciò che adesso, camminando, presumiamo di sentire con maggioreRead More
Una delle menti più libere del Novecento. Uno degli spiriti più acuti e poetici. Un uomo che ha dedicato alla letteratura e alla Russia, al popolo russo, la sua vita. Boris Pasternak è riconosciuto in tutto il mondo come il grande romanziere di un titolo contrastato e inevitabile, incantato e straziante: Il dottor Zivago. Tuttavia Pasternak è stato un grande poeta, come fin dalla metà dello scorso secolo si accorse la critica letteraria occidentale. E se è vero che il suo romanzo ha travalicato la sua fama e la suaRead More
Quando si apre questo libro basterebbero le foto a parlare. Attraverso le foto Patrizia Panicucci ci coinvolge facendoci partecipi delle emozioni che lei stessa ha provato, con un trionfo di colori e di immagini uniche.  Infatti la Namibia ha distese “sconfinate aride e inospitali- lei scrive- dove spesso non c’è segno di vita, cosa questa che l’aiuta a preservarsi dall’invasione dell’uomo”. Sono queste terre ancora incontaminate quelle in cui lei ama viaggiare insieme a suo marito, addirittura  in molti casi con il figlio piccolo, quaranta anni di viaggi da tutteRead More
In Nuove nomenclature e altre poesie Anna Maria Curci sviluppa, in sei distinti capitoli, stili e tematiche diverse, mostrando padronanza delle tecniche espressive e raffinata capacità linguistica, il tutto tessuto col filo sottile dell’ironia, quasi a suggerire l’idea che l’arte poetica è gioco serissimo nel quale tutto si può dire, purché con rigore e scienza. Una poesia, la sua, più mitteleuropea che mediterranea, più propensa all’analisi che al pietismo, più fustigatrice di costumi che incline ai sentimentalismi da parata. Fin dalla prima poesia, Sotto coperta, Anna Maria ci pone conRead More
Nicola Dal Falco è uno scrittore raffinato che sa usare la parola poetica con la dovuta parsimonia e profondità. Carica di simbolismi e rimandi culturali originali, che spaziano dal mito, alle Scritture, alla leggenda. La dichiarazione ricorrente di poetica sottolinea la sua cura del verso, volta alla riduzione, ogni volta ad una nascita nuova che spunta da un vortice umido e magmatico e fascinoso, in cui il poeta dimora sentendo sulla pelle il desiderio e la paura, quasi un fremito di alta sensualità. Prima di dare alla luce l’essenziale eRead More
Pubblicato nel 1989 da Sellerio, con una riedizione “riveduta e corretta” del 1990 su richiesta della stessa Elvira Sellerio, divenuto spettacolo teatrale nel 1991 e ispiratore di un’opera lirica nel 1992, Una città proletaria, ora in edizioni MdS, per ammissione dello stesso Bigongiali, è un romanzo fortunato. Il romanzo di Bigongiali meritava davvero fortuna. Attraverso figure di narratori su cui nessuno solleverebbe un dubbio tanto sono verisimili, si ricostruiscono il clima e le tumultuose vicende, attraverso una vasta galleria di personaggi, dei primi quindici  anni del 1900 a Pisa. PeriodoRead More
Mattia Milea ha scritto, con questo suo Dalla Calabria alle Langhe. Il combattente Malerba racconta la sua lotta partigiana (Disoblio Edizioni, 2016), un vero e proprio capolavoro. Si parla in questo libro della storia di Pasquale Brancatisano, calabrese, che diventa – quasi a sua insaputa o senza capirne veramente a fondo il significato e il valore – partigiano della «Brigata Garibaldi» nelle Langhe piemontesi all’indomani dell’Otto Settembre e della successiva fase storica della Resistenza. Si tratta di un capolavoro perché la Milea è riuscita a entrare nei meccanismi cerebrali delRead More