Words Category

Posted On febbraio 24, 2016By Rassegna ItalianaIn Words

Tregua in Siria, droni in Libia

La Stampa: “C’è l’intesa Putin-Obama sul cessate il fuoco in Siria. Assad convoca le elezioni”, “Lo stop da sabato. La Turchia: nessuna operazione di terra da soli”. L’articolo è firmato da Francesco Semprini, che spiega come Usa e Russia abbiano deciso di istituire una “linea diretta di comunicazione e, se necessario, di un gruppo di lavoro congiunto per scambiare informazioni importanti” dopo l’entrata in vigore della tregua in Siria. Casa Bianca e Cremlino copresiederanno la task force che monitorerà il rispetto della tregua. Le parti in lotta in Siria dovrannoRead More

Posted On febbraio 23, 2016By Rassegna ItalianaIn Words

Brexit, il Regno Unito se ne va

Il Fatto Quotidiano: “Johnson usa il grimaldello della Brexit per prendere il posto di Cameron”, scrive da Londra Caterina Soffici parlando di “pugnalata alle spalle”. Il sindaco di Londra farà campagna contro il premier e per l’uscita dall’Ue. Johnson -scrive Soffici- è molto popolare tra i conservatori e i sondaggi (che al momento danno i pro e i contro la permanenza della Gran Bretagna nella Ue pari al 41%) hanno calcolato che il sindaco può essere davvero l’ago della bilancia, spostando il 15% dei consensi. Adesso la strada di CameronRead More

Posted On febbraio 21, 2016By Wlodek GoldkornIn Words

Orfani di Umberto Eco

Chiunque abbia conosciuto Umberto Eco nel cuore suo, oltre a volergli bene, lo temeva. Ed era bello temerlo. Infatti, Eco, nato il 5 gennaio 1932 ad Alessandria e scomparso la sera del 19 febbraio a Milano, è stato prima di tutto un grandissimo intellettuale, ossia l’uomo che dall’alto del suo sapere e della sua esperienza di vita, giudica e si schiera. Un intellettuale vero, ed Eco era uno degli ultimi al mondo ad appartenere a questa categoria, difficilmente distingue tra il proprio privato e il pubblico. Ecco perché lo temevaRead More

Posted On febbraio 19, 2016By Marco GiaconiIn Words

Siria, l’accordo di Munchen

Gli accordi internazionali raggiunti a Monaco di Baviera, ce lo dice l’esperienza, non sono mai forieri di buoni risultati. “A Monaco di Baviera, mutande di lamiera”, come disse Leo Longanesi dopo lo sterminio, da parte delle SS, delle SA di Röhm, più “socialiste” delle truppe di Himmler e dedite in massa a quella che Leopardi chiamava “attitudine greca”. L’accordo di mercoledì scorso a Monaco è certamente un passo avanti ma, come spesso accade oggi, scritto più per la pubblica opinione e per i media che non per le parti inRead More

Posted On febbraio 16, 2016By Rassegna ItalianaIn Words

Chi bombarda chi?

Sul Corriere della Sera, pagina 2: “Siria, telefonata Putin-Obama. Intanto l’artiglieria turca continua a colpire i curdi”, “Il Cremlino: ‘D’accordo a cooperare contro il terrorismo’. La Casa Bianca: ‘La Russia smetta di bombardare i ribelli’”. Su La Stampa, pagina 2: “Obama chiama Putin: ‘Basta bombardare i gruppi ribelli in Siria’”, “Mosca: ‘Serve un fronte comune contro il terrorismo’. America in pressing sui turchi perché fermino i raid anti-turchi”. È un articolo di Francesco Semprini da New York. Sulla stessa pagina, l’analisi di Stefano Stefanini: “Zar Vladimir gioca d’anticipo”, “Il dilemmaRead More

Posted On febbraio 12, 2016By Rassegna ItalianaIn Words

Le primarie americane

La Stampa dedica le pagine 6 e 7 a quelle che definisce “le primarie degli ousiders”. Sul fronte democratico: “Sanders batte Hillary e cerca il voto dei neri”, “Il socialista prima trionfa in New Hampshire poi va a New York dal reverendo Al Sharpton”. E’ Francesco Semprini dal New Hampshire a dar conto del “trionfo alle primarie” di Bernie Sanders, con il suo 60% dei voti ottenuto nel “Granite State”, contro il 38% di Hillary Clinton. Sanders “ha fatto incetta di voti in ogni sacca elettorale, tra i giovani, nonostanteRead More

Posted On febbraio 9, 2016By Rassegna ItalianaIn Words

La morte di Giulio Regeni

Su La Stampa: “Il mistero dei venditori ambulanti dietro la morte di Giulio al Cairo”, “Il giovane era controllato dalla polizia segreta per la vicinanza ai sindacati indipendenti. Forse tradito da un informatore. Pressing delle autorità italiane per scoprire la verità”. Spiega Francesco Grignetti, inviato al Cairo, che interessandosi ai sindacati indipendenti, Regeni aveva toccato un nervo scopertissimo per il regime egiziano. Si stava dedicando al mondo dei taxisti e a quello dei venditori ambulanti. Ma se il primo ambito non ha connotazioni politiche, il secondo è molto più delicatoRead More

Posted On febbraio 4, 2016By Rassegna ItalianaIn Words

Elezioni USA: caucus in Iowa

Sul Corriere della Sera, a pagina 2, l’articolo di Giuseppe Sarcina da Des Moines, Iowa: “America, l’Iowa riapre i giochi”, “Il miliardario Trump battuto dal conservatore integralista Cruz. Clinton strappa una vittoria striminzita sul senatore Sanders”. “Trump scivola in Iowa, al primo impatto con i voti reali -scrive Sarcina- Si ferma al 24%. Lo ha battuto il conservatore-integralista Ted Cruz, con il 28%. Ma la vera insidia, probabilmente, viene dal candidato che si è piazzato alle sue spalle, a pochissima distanza, il rampante Marc Rubio. Con il 23%, il piùRead More

Posted On febbraio 1, 2016By Rassegna ItalianaIn Words

Con la Siria contro lo Stato islamico

Sul Corriere della Sera, pagina 8: “Attacco al cuore della Damasco sciita. L’Isis rivendica la strage: 60 morti”, “Un’autobomba, poi due kamikaze vicino a uno storico luogo di culto. Oltre cento i feriti”. Ne scrive Viviana Mazza, spiegando che l’attentato ha colpito il bindatissimo quartiere sciita di Sayyda Zeinab, un sobborgo popolare nel sud est rurale di Damasco. Gli estremisti sunniti dell’Is hanno sottolineato, nel loro comunicato, di aver mirato a far strage di “apostati politeisti”. La zona di Sayyda Zeinab è presidiata dal movimento sciita libanese Hezbollah, fedele alRead More

Posted On gennaio 27, 2016By Rassegna ItalianaIn Words

Mutandoni per l’Iran

La Repubblica: “Il Papa apre a Rouhani: ‘L’Iran è fondamentale nella lotta al terrorismo’. Il presidente al Pontefice: ‘Preghi per me’. I nudi dei musei capitolini coperti: è polemica”. E alla pagina seguente: “La censura del Cerimoniale. E i corpi di marmo senza veli diventano un caso internazionale”, “I pannelli montati per la conferenza stampa di Renzi con l’ospite. Salvini: ‘Follia’. Meloni: ‘Sudditanza culturale’. Palazzo Chigi irritato per ‘l’eccesso di zelo’”, “Da ‘Le Figaro’ al ‘Guardian’, i media stranieri ridicolizzano la scelta”, scrive Giovanna Casadio. Sul Corriere, pagina 2: “RouhaniRead More