Words Category

Posted On luglio 17, 2021By Guelfo GuelfiIn Words

Come Dio la manda

Viene giù come Dio la manda e la Germania si piega e con lei pagano pegno anche Belgio e Olanda. Pensare che tutte le volte che sono passato da quelle parti mi son detto guarda come si tengono i borghi, i piccoli paesi agricoli, i corsi d’acqua che quando è possibile diventano vie di comunicazione, barconi che procedono mossi da motori diesel che cantano come una nenia dai toni bassi e dal ritmo serrato. Per noi vedere quei chioschi di legno con le mele a libero servizio e a offerta liberaRead More

Posted On luglio 12, 2021By Rassegna ItalianaIn Words

Campioni d’Europa e pure d’Oltremanica…

Gli italiani sono sempre pronti ad aiutare il prossimo, come Chiellini che nella foto salva questo improvvido giocatore inglese dal burrone. Ma il burrone gli inglesi se lo sono scavati un po’ da soli, giocando come sanno fare e dimostrando di essere forti, ma non fortissimi e di avere spesso troppa prosopopea: il penitente ha l’amore di Dio, l’umile raggiunge importanti risultati. Detto questo cerchiamo di capire quanto ha vinto, insieme a questi Campionati Europei 2020, giocati nel ’21 causa pandemia, la nazionale italiana nella sua storia. Quattro mondiali, unRead More

Posted On luglio 5, 2021By Rassegna ItalianaIn Words

Tornano i talebani

“Non volevano arrendersi. Avevano chiesto rinforzi, ma sono stati ignorati”. E’ in questa testimonianza di un militare afgano il senso di frustrazione delle truppe regolari di fronte alla costante avanzata dei talebani, che ha provocato la fuga di oltre mille soldati nel confinante Tagikistan. E adesso, con il ritiro quasi completato del contingente Nato, la paura che circola nel Paese è il collasso definitivo delle forze armate, ultimo argine al ritorno di una teocrazia islamica. Nei giorni scorsi gli Stati Uniti hanno abbandonato la base aerea di Bagram, il centro nevralgico della loro campagna in Afghanistan, di fatto rinunciando allaRead More

Posted On giugno 25, 2021By Guelfo GuelfiIn Words

Il bambino tornato dal burrone

Lo stato d’apprensione, la buona novella, i primi dettagli, tutto indirizza verso il miracolo: il malore di Giuseppe Di Tommaso – inviato de La vita in Diretta (Rai) – che costringe l’auto su cui viaggiava a fermarsi, la sua respirazione affannata non copre il rumore di un lamento che viene da sotto, dal folto di una scarpata. Di Tommaso chiama, chiama più forte, urla e da sotto torna un “mamma”. Nicola, appena due anni, è là. Ora è a casa. Bene, stavolta è andata davvero bene. Sarà che per quantiRead More

Posted On giugno 15, 2021By Luca LucentiniIn Words

Accesso all’acqua – Transizione verde

Allungata come una fusoliera nel bacino del Mediterraneo, caratterizzata da un’eterogeneità territoriale, climatica e micro-climatica che sostiene riserve di biodiversità vegetale e animale tra le più importanti del continente europeo e genera paesaggi straordinariamente ricchi di storia e cultura, l’Italia rappresenta un vero e proprio laboratorio a cielo aperto sui cambiamenti climatici: a partire dallo studio dei molteplici effetti associati ai diversi scenari di rischio sito-specifici, fino alla definizione urgente di misure di adattamento e resilienza, dagli ambiti più distali fino alla governance centrale. Attraverso il progetto “Effetti sulla saluteRead More

Posted On giugno 7, 2021By Alessandro MazzeiIn Words

5 domande su Israele e Palestina

Mentre l’Autorità palestinese ha evitato le elezioni, il nuovo progetto di governo israeliano aspetta la conta alla Knesset. Ma non si può ignorare ciò che è successo in queste ultime settimane. E chi, come me, da anni frequenta Israele e Palestina per lavoro, avendo contatti professionali con soggetti di entrambe le parti deve porsi alcune domande. Stiamo parlando ancora una volta del conflitto tra palestinesi e israeliani che ormai dura da almeno 74 anni. Si tratta di un conflitto che ha vissuto momenti di vera e propria guerra tra IsraeleRead More

Posted On giugno 5, 2021By Rassegna ItalianaIn Words

Tank Man non deve scomparire

Da San Francisco fanno sapere che si sta provando a rimediare, ma la Cina vuole farsi riconoscere anche lavorando sulla cancellazione della memoria (virus letale in questi ultimi due anni…). La foto icona della repressione di Piazza Tienanmen, quella dello studente che sta in piedi davanti ai carri armati e ne blocca l’avanzata, è scomparsa dal motore di ricerca Bing, sia dentro che fuori dalla Cina. La Microsoft, che gestisce Bing, dal canto suo fa sapere attraverso un portavoce che la sparizione “è dovuta a un errore umano”, aggiungendo di star cercando di porre rimedio all’inconveniente. MaRead More

Posted On maggio 17, 2021By Rassegna ItalianaIn Words

Hamas non è la Palestina

Il partito di Hamas (sostenuto militarmente dall’Iran) anni fa riuscì a cacciare l’Autorità Nazionale Palestinese da Gaza, vincendo lì le elezioni palestinesi. Da tempo controlla la Striscia con la forza e come un regime totalitario da cui i cittadini dipendono in tutto e per tutto. Hamas (che nel suo statuto sostiene non debba esistere Israele) dove può si affida alla faccia rispettabile di dirigenti che lavorano in stretto contatto con l’ANP di Abu Mazen (presidente riconosciuto dei Territori palestinesi), e conta sul sostegno di molte associazioni e organizzazioni non governativeRead More

Posted On maggio 16, 2021By Alfredo De GirolamoIn Words

Draghi & Kerry a emissione ridotta

L’Italia sta già facendo qualcosa per combattere il cambiamento climatico. Lo si evince dai dati dell’ultimo rapporto di ISPRA – l’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale del Ministero dell’Ambiente – sugli indicatori di efficienza e decarbonizzazione del sistema energetico nazionale e del settore elettrico. Numeri incoraggianti: il consumo di energia per unità di PIL si riduce del 17,4% dal 2005 al 2019, mentre le emissioni di gas serra per unità di PIL si riducono del 28,5%. Inoltre, dal 2005 diminuiscono le emissioni di gas serra per unitàRead More

Posted On maggio 10, 2021By Rassegna ItalianaIn Words

Caos a Gerusalemme

Non sappiamo se Netanyahu tragga un vantaggio da questo caos che sta infiammando Israele e Palestina. Certamente non sembra fare niente per calmare le acque. E questo fa comodo anche ad Hamas per alimentare l’odio. Infatti, riesplode la tensione a Gerusalemme. Si protesta per il possibile sfratto di 70 famiglie palestinesi dal quartiere Sheikh Jarrah a Gerusalemme est (su cui però il Tribunale israeliano ha di fatto bloccato al momento lo sfratto), a cui oggi si è sommato l’annuncio di una marcia della destra nazionalista ebraica, poi cancellata. Intanto, ilRead More