All posts by Rassegna Italiana

Avatar

Posted On giugno 13, 2019By Rassegna ItalianaIn Words

Sanità, pagare di tasca propria

Sono 19,6 milioni gli italiani che nell’ultimo anno, per almeno una prestazione sanitaria, hanno provato a prenotare nel Servizio sanitario nazionale e a causa dei lunghi tempi d’attesa, si sono rivolti alla sanità a pagamento, privata o intramoenia. Emerge dal IX Rapporto Rbm-Censis sulla Sanità pubblica, privata e intermediata, presentato al Welfare Day 2019. La ricerca è stata fatta su un campione nazionale di 10.000 cittadini maggiorenni statisticamente rappresentativo della popolazione. “I forzati della sanità di tasca propria pagano a causa di un Servizio sanitario che non riesce più aRead More

Posted On giugno 12, 2019By Rassegna ItalianaIn Words

Un’Italia che guida in Europa

Mezza Italia è diventata la locomotiva d’Europa. Si tratta, ma questo non stupisce, dell’Italia del Nord. Con un’incursione al centro che coinvolge Toscana e Lazio. È quella parte del Paese, colora in azzurro sulla mappa, in cui il Pil pro capite del 2017 ha superato la media europea. Circostanza che unisce le regioni settentrionali ad Austria e Belgio, oltre che a larghe fette di Germania, Svezia, Danimarca, Irlanda e Regno Unito. Il valore più alto lo si registra nell’Inner London West: fatta 100 la media europea, qui il Pil proRead More

Posted On maggio 27, 2019By Rassegna ItalianaIn Words

Europee: i primi numeri

La Lega sembra essere il primo partito in Italia, sfiorando il 30%; Pd in crescita e sopra il M5s. Questa la prima fotografia con i primi exit poll delle Europee in attesa dello spoglio delle schede. La Lega di Matteo Salvini sarebbe il primo partito, in bilico attorno al 30%. Il M5s di Luigi Di Maio sarebbe in netto calo rispetto alle politiche di un anno fa, attorno al 20%, con il serio rischio di finire solo terzo, dopo il Pd. Oltre la soglia di sbarramento, anche Forza Italia, che mira a superare il 10% e Fdi.Read More

Posted On aprile 12, 2019By Rassegna ItalianaIn Words

Noi europei contro l’indipendentismo scellerato

«Questo tempo non è il mio». La voce dolce-amara di Jaime Gil de Biedma arriva da lontano mentre la Peugeot di Javier Cercas percorre le strade dell’Empordà, una delle zone della Catalogna più profonda. È il gennaio 2018. Sotto il sole grigio si intravedono le poche case di Ultramort, il villaggio dal nome spaventoso dove il poeta della «Generación del ’50» si rifugiò, prima di morire, per trascorrere in solitudine «una seconda infanzia prolungata». È chiaro che molti tempi non appartengono a chi viene costretto a frequentarli, ma l’avvertimento immaginarioRead More

Posted On aprile 11, 2019By Rassegna ItalianaIn Words

Oggi in Italia

CONTE, ITALIA PREOCCUPATA PER ESCALATION MILITARE IN LIBIA. “CONTATTO DIRETTO CON HAFTAR ATTRAVERSO UN EMISSARIO” ‘Gli ultimi sviluppi in Libia ed in particolare l’escalation militare sono motivo di forte preoccupazione per l’Italia, così come lo sono e devono esserlo anche per tutta l’Europa e per l’intera Comunità internazionale’. Lo ha detto il presidente del Consiglio Giuseppe Conte nell’informativa alla Camera sulla Libia. Conte ha parlato di rischi di crisi umanitaria e ammesso l’esistenza di un contatto diretto con Haftar attraverso un emissario. In precedenza il vicepremier Salvini aveva attaccato Parigi: ‘Se ci fossero interessi economici dietro alRead More

Posted On aprile 1, 2019By Rassegna ItalianaIn Words

I retroscena di Tangentopoli

Ormai la storia non la studia più nessuno, quindi occorre ricordare a menadito ogni fatto e persona, come se parlassimo a un inuit dell’Alaska.   Tangentopoli 25 anni fa Oggi sono passati 25 anni dall’operazione Tangentopoli. Ve la ricordate? Un PM piuttosto rozzo, con amene invenzioni dialettali, che metteva alla berlina tutta la classe politica. E poi la bava alla bocca di Forlani; il gelo rabbioso di Andreotti; l’analisi razionale, ma ormai fuori tempo massimo, di Bettino Craxi. Tutti i partiti prendevano “mazzette”, anche perché l’attività politica era costosissima. Riviste,Read More

Posted On febbraio 17, 2019By Rassegna ItalianaIn Words

Istat: meno italiani più stranieri

La demografia è una scienza che offre molti più spunti di riflessione di qualsiasi filosofia. E l’analisi dei numeri non lascia scampo a opinioni. È un’Italia con sempre meno residenti, italiani in diminuzione e stranieri in aumento. Un paese con meno bambini, mamme sempre più mature, un numero crescente di anziani e dove si vive più a lungo. Un’Italia dove sono più quelli che espatriano rispetto a chi ritorna nel proprio paese. È la fotografia scattata dall’ultimo report dell’Istat sugli “Indicatori Demografici” che delinea le stime per l’anno 2018. L’IstatRead More

Posted On febbraio 7, 2019By Rassegna ItalianaIn Words

300mila cause contro i medici

Medici sotto controllo, sotto inchiesta. Medici nell’occhio del ciclone. I dati sono finalmente usciti e rappresentano un Paese che anche nel settore sanitario non si fida più degli esperti, dei competenti, delle élite. Sono 300mila in Italia le cause contro medici e strutture sanitarie private e pubbliche. Trentacinque mila nuove azioni legali ogni anno. Ma secondo i dati più aggiornati (risalenti al 2015) del Tribunale del malato e della Commissione Parlamentare d’inchiesta sugli errori sanitari (del 2013), il 95% dei procedimenti per lesioni personali colpose si conclude con un proscioglimento. IRead More

Posted On gennaio 25, 2019By Rassegna ItalianaIn Words

Lo sputo nazista

Accade a Roma, dove accade di tutto, ma così è veramente troppo. Una professoressa dice: “Pensava fossi ebrea, mi ha sputato”. Nella capitale italiana, dove gli autobus di linea bruciano per autocombustione, dove girano per le strade cittadine cinghiali, topi e recentemente anche un toro, il razzismo, la demenza umana prosegue il suo corso. Tre sputi in faccia e sulla borsa con la scritta in yiddish. Questo perchè pensavano che lei, una professoressa di storia medioevale ed ebraica all’Università di Pisa, fosse ebrea. A denunciare i fatti avvenuti a Roma è stata laRead More

Posted On gennaio 22, 2019By Rassegna ItalianaIn Words

400 milioni per scuole e baite

Il Viminale sblocca 400 milioni per i Comuni sotto i 20mila abitanti e la cosa dovrebbe dare una svolta positiva alla provincia italiana. Strade, scuole, videosorveglianza, marciapiedi e anche la baita comunale. Sono molte le strutture che possono beneficiare dei fondi sbloccati dal Viminale per i piccoli comuni, pari a 400 milioni di euro. In un documento a domande e risposte pubblicato sul sito del ministero dell’Interno si trova una serie di informazioni tecniche sulla possibile destinazione dei contributi. Il ministro dell’Interno Matteo Salvini ha infatti firmato il decreto cheRead More