Words Category

Posted On luglio 23, 2022By Gianfranco CordìIn Words

Voto a rischio…

Il quadro. Otto settimane alle elezioni. Qui non si prevede un autunno caldo; piuttosto: una campagna elettorale (e delle elezioni) caldissime. Questo non vuol dire che l’autunno – in quanto pococaldo – non sarà interessante. Più che altro, esso sarà un autunno freddo: la crisi economica, ormai, rischia di esplodere, l’assetto politico-sociale (e, perché no?, sanitario) del post-covid è tutto da definire, la guerra nel cuore dell’Europa reclama non solo armi da inviare, ma anche decisioni da prendere; l’inflazione nel momento in cui sto scrivendo è al 7,3%; la crisiRead More

Posted On luglio 11, 2022By Gianfranco CordìIn Words

Il centrodestra ripensa se stesso

Nell’album Radici del 1972, Francesco Guccini stabiliva che “Settembre e il mese del ripensamento”. Con due mesi d’anticipo potremmo dire che per il centro-destra italiano luglio è il “mese del ripensamento”, della riflessione, del bilancio, della speculazione intorno a qualcosa che non torna o che non sembra dover più tornare. Al di là dei non certo esaltanti risultati delle ultime elezioni amministrative, lo stesso Matteo Salvini ha parlato a più riprese di una “assemblea permanente” della Lega, altrove e per tutto il centro-destra definita come “Stati Generali”: costruzione di qualcosaRead More

Posted On giugno 30, 2022By Gianfranco CordìIn Words

Guerra: danni collaterali

In un testo del 2013 intitolato Danni collaterali. Disuguaglianze sociali nell’età globale, il compianto sociologo polacco Zygmunt Bauman ha scritto: «Entrata di recente a far parte del lessico delle forze militari di spedizione, e successivamente divulgata dagli inviati stampa mandati al loro seguito, l’espressione perdita (o danno, o vittima) collaterale denota degli effetti accidentali, inaspettati, o come direbbero erroneamente alcuni imprevisti – e tuttavia dannosi, nocivi, deleteri». Quattro anni dopo, sempre per mano dello stesso autore, uscirà Retrotopia; in questo testo possiamo anche leggere: «Ecco così spiegata la nuova inversioneRead More

Posted On giugno 28, 2022By Gianfranco CordìIn Words

Lavorare al campo largo

Da più parti si sente spesso ripetere che il “campo largo” non è una somma! Certamente non è una sottrazione: infatti, se questo campo si allarga esso deve comprendere qualcosa in più di quello che era il se stesso di partenza. Ma che cosa si allarga? Con una somma, qualcosa si accresce, aumenta, si ingrossa. Nel senso dell’ampliare (ma anche del dilatare) si ha a che fare con qualcosa che di per sé è sempre opposto a una lunghezza piuttosto che con una quantità. Si ha a che fare conRead More

Posted On giugno 25, 2022By Gianfranco CordìIn Words

Dalla parte delle donne

Nel testo aureo, edito da Einaudi nel 1995, dal titolo Eguaglianza e libertà, Norberto Bobbio scriveva: «Nonostante quel che è stato detto infinite volte circa la varietà e la molteplicità dei significati di “libertà”(…) i significati rilevanti nel linguaggio politico (…) sono soprattutto due (…) I due significati rilevanti si riferiscono a quelle due forme di libertà che si sogliono chiamare con sempre maggiore frequenza “negativa” e “positiva”. Per “libertà negativa” s’intende (…) la situazione di un soggetto che ha la possibilità di agire senza essere impedito, o di nonRead More

Posted On giugno 24, 2022By Gianfranco CordìIn Words

Un gran bel 3 stelle

I fatti. La Repubblica di mercoledì 22 giugno del 2022 ha titolato, a tutta pagina: “Polvere di 5 Stelle”. Non è chiaro, però, se questa polvere si debba, a questo punto, riferire a quello che rimane di tale Movimento politico dopo la disfatta delle amministrative del 12 giugno (nelle quali il M5S ha riportato un risultato oscillante tra il 2% e il 4%) oppure a quello che sta andando a costruire Luigi Di Maio, e per conseguenza: a tutto ciò che andrà a creare il nuovo gruppo, “Insieme per ilRead More

Posted On giugno 19, 2022By Rassegna ItalianaIn Words

Né condizionatori né riscaldamento

Se la sedia si alza insieme a te, è un chiaro segno dell’estate. La rappresentazione plastica dell’afa più micidiale (che dobbiamo al giornalista americano Walter Winchell), quest’anno si ripeterà molte più volte di quello che avremmo sperato. La Russia nei giorni scorsi ha dimezzato le forniture di gas all’Italia e per non gelare d’inverno, nonostante l’ondata di caldo anomalo in arrivo (la peggiore dal 2003), già dai prossimi giorni bisognerà andarci piano coi condizionatori. Molto piano, secondo Davide Tabarelli, presidente di NE-Nomisma Energia. RAZIONAMENTI Per gli italiani, di fatto, èRead More

Posted On giugno 17, 2022By Gianfranco CordìIn Words

Guerra e Covid non sono traumi

In psicologia il trauma è una perturbazione, uno sconvolgimento del cosiddetto stato psichico (ammesso che esista davvero “uno” stato psichico) prodotto da un evento, caricato, non come gli elettroni e i protoni elettricamente, ma emotivamente.  Il 14 giugno scorso è apparso sul quotidiano La Repubblica un articolo a firma dello psicoanalista Massimo Recalcati. Già dal titolo (Un doppio trauma) lo studioso milanese fa riferimento al Covid e alla successiva guerra Russia-Ucraina. Un doppio trauma, a suo dire! Si tratterebbe così di due “avvenimenti” (a forte carica emotiva – naturalmente) cheRead More

Posted On giugno 15, 2022By Rassegna ItalianaIn Words

Condanna per Alba Dorata

Centinaia di manifestanti antifascisti si sono riuniti questa mattina ad Atene all’apertura del processo d’appello contro decine di leader del partito neonazista greco Alba Dorata, quasi due anni dopo la condanna a lunghe pene detentive. “Non riducete le sentenze”, hanno scritto sugli striscioni davanti alla Corte d’appello della Capitale, chiedendo anche pene più severe per i condannati. Nell’ottobre 2020, i membri di spicco di Alba Dorata sono stati condannati a pene fino a 13 anni di carcere. Il leader, Nikos Michaloliakos e una sessantina di membri sono stati condannati per partecipazione a un’organizzazione criminale. I procuratori avevano chiesto pene più severeRead More

Posted On giugno 12, 2022By Rassegna ItalianaIn Words

Economia russa a gonfie vele

Una finestra sull’economia russa dopo cento giorni di guerra la offre, sorprendentemente, un documento del 1944: la deposizione dell’ex governatore della Banca d’Italia Vincenzo Azzolini al processo di epurazione a suo carico nella Roma liberata dal nazifascismo. Azzolini, en passant, rivela una pratica dell’Italia mussoliniana che la Russia di Vladimir Putin ha tutti i motivi (e i mezzi) per replicare. Il ministero degli Scambi e Valute — dice il banchiere del duce — aveva costituito fondi neri in dollari «nonostante il divieto che faceva l’America di far utilizzare questi bigliettiRead More