All posts by Rassegna Italiana

Avatar

Posted On agosto 2, 2018By Rassegna ItalianaIn Words

Arrestato uno degli assassini di Emanuele Scieri

Uno degli assassini del giovane parà Emanuele Scieri si chiama Alessandro Panella e l’hanno preso mentre stava per andare negli Stati Uniti. Ormai è chiaro che Emanuele, 26 anni, una laurea in giurisprudenza prima della leva, è morto perché vittima di violenti atti di nonnismo. Quella sera del 13 agosto 1999 Scieri fu prima svestito e poi percosso con pugni e calci. Poi fu costretto a salire su una scala alta 10 metri, utilizzata per l’asciugatura dei paracadute da dove, “in conseguenza degli atti di violenza e minaccia in atto”,Read More

Posted On luglio 28, 2018By Rassegna ItalianaIn Words

Sicurezza, caldo e traffico

Un vero provvedimento giallo-verde che incornicia questo primo spezzone d’estate italiana. Una volta i poeti ne parlavano con accurato distacco, oggi la politica si dà da fare anche sulle spiagge per dimostrare che col controllo siamo tutti più tranquilli. Sarà vero? Intanto traffico e caldo non smentiscono l’avvio del vero solleone da ombrellone. Vediamo allora le notizie salienti della settimana. Due milioni e cinquecentomila euro. È l’ammontare dello stanziamento proveniente dal Fondo unico giustizia che sarà corrisposto ai 54 comuni rivieraschi a vocazione turistica che hanno presentato progetti idonei per ilRead More

Posted On maggio 10, 2018By Rassegna ItalianaIn Words

Manicomi e legge Basaglia, ieri e oggi

“La cosa importante è che abbiamo dimostrato che l’impossibile diventa possibile”. Sta, forse, tutto in questa frase il senso della legge rivoluzionaria che 40 anni fa segnò la fine dell’era degli ospedali psichiatrici in Italia, ovvero la chiusura dei manicomi. A pronunciarla il ‘padre’ di quella legge – la 180 del 13 maggio 1978 – lo psichiatra Franco Basaglia, che diede vita al Movimento per il superamento degli istituti psichiatrici. Da allora è cambiato il volto della malattia psichiatrica nel nostro Paese, ma restano tuttavia molte le criticità da affrontare, aRead More

Posted On aprile 5, 2018By Rassegna ItalianaIn Words

La casa non cresce

Crescono le compravendite ma i prezzi degli immobili residenziali non ripartono e le oscillazioni rimangono in territorio negativo. Secondo l’Osservatorio di Immobiliare.it sul mercato residenziale, infatti nel primo trimestre 2018, a livello nazionale i valori sono scesi dello 0,2% rispetto al trimestre precedente con un calo concentrato al Centro (-0,3%) e al Sud (-0,5%) mentre il Nord è stabile e Milano nei prezzi medi consolida il sorpasso sulla Capitale. La tendenza al calo riguarda i centri più piccoli (-0,7% in un trimestre) mentre le città con oltre 250mila abitanti hannoRead More

Posted On agosto 18, 2017By Rassegna ItalianaIn Words

No tengo miedo

BRUNO GULOTTA E LUCA RUSSO I DUE ITALIANI MORTI A BARCELLONA Sono Bruno Gulotta, 35enne di Legnano, e Luca Russo, 25 anni, di Bassano del Grappa, le due vittime italiane dell’attacco terroristico sulla Rambla di Barcellona. Gulotta, racconta la moglie, si è messo davanti ai figli di 7 mesi e 6 anni salvandoli dalla corsa del van. Russo si trovava nella città catalana con la ragazza, ferita e ancora in ospedale. “Aiutatemi a riportarlo a casa” chiede la sorella del giovane veneto. Morta una donna, il bilancio dell’attentato sale aRead More

Posted On agosto 1, 2017By Rassegna ItalianaIn Words

2017, Odissea nella spiaggia

I Verdi hanno presentato un dossier molti dettagliato sul problema cemento in relazione alle coste italiane. Il documento informa che su 8.000 chilometri di costa dell’intera nostra penisola, soltanto 2.000 chilometri sono, al momento, liberi dalla cementificazione. È concreto, quindi, il rischio che il cemento invada del tutto i nostri litorali. E che questo avvenga in tempi anche rapidi. Secondo i calcoli del dossier dei Verdi 2017 Odissea nella spiaggia infatti “nel 2060 tutta la costa italiana sarà occupata da un’unica barriera di cemento e mattoni”. Non solo: ogni anno le spiaggeRead More

Posted On luglio 20, 2017By Rassegna ItalianaIn Words

Quante migrazioni hai

INPS: BOERI, “GLI IMMIGRATI REGALANO UN PUNTO DI PIL CON I CONTRIBUTI” “Non sono i bonus temporanei a cambiare la propensione degli italiani a riprodursi”, dice il presidente dell’Inps, Boeri, in un’audizione parlamentare. E aggiunge che il contributo degli immigrati regolari al sistema previdenza rimarrebbe fondamentale anche se venissero introdotte politiche efficaci per l’aumento del tasso di fecondità delle donne italiane. In particolare, è stato calcolato che finora gli immigrati “ci hanno regalato circa un punto di Pil di contributi sociali a fronte dei quali non sono state loro erogate delleRead More

Posted On luglio 5, 2017By Rassegna ItalianaIn Words

Boom di migranti, giovani e MPS

MIGRANTI, NEL 2016 BOOM DI RICHIESTE D’ASILO IN ITALIA, +47% L’Italia ha ricevuto quasi 123mila domande d’asilo nel 2016, +47% sul 2015 e pari al 9,5% del totale Ue. È quanto emerge dal rapporto annuale dell’Agenzia Ue per l’asilo. La Germania si conferma record con 745.155 domande (+58%), il 58% su circa 1,3 milioni presentate ai Paesi dell’Ue (-7%). Rimangono intanto in caserma i quattro blindati che l’Austria aveva minacciato di schierare al confine con l’Italia, l’ambasciatore di Vienna chiarisce che i preparativi per controlli di frontiera al Brennero ‘sono misureRead More

Posted On giugno 29, 2017By Rassegna ItalianaIn Words

Renzi, Prodi e la ripresa che non c’è

RENZI, NO A STANCHI RITUALI-POLEMICHE, PENSIAMO AI GIOVANI L’ex premier Renzi parla da Facebook del bonus cultura e invita a lasciare le polemiche a chi le fa di professione, occupandosi invece di questioni vere e di come investire sulla nuova generazione. Poi ritwitta Left Wing (pubblicazione di area Dem) a proposito delle accuse interne di essere divisivo. “Divisivo? Da non crederci. C’è inchiesta manipolata contro di me e i Dem mi accusano”. E a un militante che lo incoraggia replica: “E chi ci logora a noi?”. PRODI, L’EUROPA S’IMPEGNI ORead More

Posted On maggio 27, 2017By Rassegna ItalianaIn Words

Omeopatia o omeopazzia

Sul Corriere della Sera troviamo una riflessione di Massimo Gramellini che ci pare puntuale e accurata sul dramma del bambino morto per essere stato curato con l’omeopatia, a fronte di una otite aggravatasi, con il pus che si è diffuso fino a raggiungere la materia cerebrale. “Un bimbo di sette anni è morto per un’otite. Un’infezione curata con le pillole omeopatiche è degenerata al punto che il pus ha raggiunto le pareti del cervello. Non mi permetto di giudicare quello dei suoi genitori, anche se la tentazione sarebbe forte. Di loroRead More