All posts by Rassegna Italiana

Avatar

Posted On marzo 6, 2020By Rassegna ItalianaIn Words

Il coronavirus europeo nasce in Germania

Silenzioso e impercettibile, il primo focolaio dell’epidemia del nuovo coronavirus è comparso in Germania, a Monaco, e potrebbe essere collegato a molti casi in Europa e in Italia. L’Europa è anche una delle tre vie che il coronavirus SarsCoV2 ha seguito per diffondersi dalla Cina nel resto del mondo, ha osservato la virologa Ilaria Capua, direttrice del centro ‘One Health’ dell’università della Florida. Le altre due vie sono quelle dalla Cina vanno verso gli Stati Uniti e verso Corea e Australia. “Va sfatato – ha aggiunto Capua – il mitoRead More

Posted On febbraio 23, 2020By Rassegna ItalianaIn Words

Un esercito per il Coronav(a)irus

Quando non sai parlare il pensiero non può essere limpido ed efficace. Già questo, di per sé, è un virus. Il virus dell’ignoranza è il più diffuso nel nostro Paese, altro che Coronavirus. Perché una cosa è l’ignorante che si riconsoce come tale, altra cosa, di molto pericolosa, è l’ignorante che pretende di disporre opinioni, indicazioni, suggerimenti, decreti… Certamente il Coronavirus è in Italia in misura preponderante rispetto ad altri Paesi europei, ma I protocolli sanitari nella penisola – ci dicono – sono seri quindi niente panico, solo prudenza. ERead More

Posted On settembre 28, 2019By Rassegna ItalianaIn Words

Friday for Future

[di Alfredo De Girolamo – Gruppo GEDI] Ormai Greta Thunberg, la giovane attivista ambientalista, il simbolo del movimento di protesta del “Venerdì” (Friday For Future), non è più da sola a condurre la battaglia per salvare il Pianeta. Resta portavoce, anima, icona di questa contestazione che è destinata a crescere, composta principalmente da giovani che non vedono ancora azioni concrete da parte dei governi, ma solo annunci. Quella che ha letteralmente invaso le nostre città, è un’onda verde, colorata e chiassosa, bella da vedere e da ascoltare. Manifestano nel nomeRead More

Posted On agosto 3, 2019By Rassegna ItalianaIn Words

Siberia, più che un avvertimento

L’Artico sta bruciando. Grandi fasce del tradizionalmente freddo Artico vengono consumate da un incredibile numero di incendi dalla Russia e la Siberia alla Groenlandia e all’Alaska. Incendi artici: la combinazione di queste due parole è micidiale, i satelliti intorno al pianeta non avevano mai visto prima questo livello di attività. L’Artico si sta riscaldando al doppio della velocità rispetto al resto del pianeta, portando all’essiccazione della vegetazione, che alimenta enormi incendi. Nel 2019, gli incendi artici hanno rilasciato 121 megatoni di anidride carbonica nell’atmosfera, ossia oltre la quantità emessa dalRead More

Posted On luglio 19, 2019By Rassegna ItalianaIn Words

Le mafie sono imprese multinazionali

Il maggior numero di operazioni finanziarie sospette riguardanti il nord Italia “può essere indicativo di una mafia liquida che investe in questa parte del paese in maniera occulta. Una mafia latente che però, in prospettiva, potrebbe manifestarsi con caratteri più evidenti”. È quanto emerge dall’ultima relazione della Dia, riferita al secondo semestre 2018. “Sempre più spesso – si legge nel documento – si individuano soggetti esterni alle organizzazioni criminali, professionisti che “prestano la loro opera proprio per schermare e moltiplicare gli interessi economico-finanziari del gruppi criminali”. La Dia li definisceRead More

Posted On luglio 17, 2019By Rassegna ItalianaIn Words

Addio a Camilleri

Andrea Camilleri è morto all’ospedale Santo Spirito di Roma dove era ricoverato da un mese. L’autore dei libri del commissario Montalbano aveva 93 anni. Per volontà della famiglia non ci sarà camera ardente e il funerale si svolgerà domani in forma privata. Regista di teatro, funzionario Rai, poi il boom da romanziere a 60 anni: cento libri, 27 su Montalbano, un fenomeno da 31 milioni di copie. “Il commissario finirà con me”, disse. Ascolti record per la serie tv con Luca Zingaretti, vista da 1,2 miliardi di telespettatori. Tutta Italia piange la morte del maestro. Il presidente dellaRead More

Posted On giugno 13, 2019By Rassegna ItalianaIn Words

Sanità, pagare di tasca propria

Sono 19,6 milioni gli italiani che nell’ultimo anno, per almeno una prestazione sanitaria, hanno provato a prenotare nel Servizio sanitario nazionale e a causa dei lunghi tempi d’attesa, si sono rivolti alla sanità a pagamento, privata o intramoenia. Emerge dal IX Rapporto Rbm-Censis sulla Sanità pubblica, privata e intermediata, presentato al Welfare Day 2019. La ricerca è stata fatta su un campione nazionale di 10.000 cittadini maggiorenni statisticamente rappresentativo della popolazione. “I forzati della sanità di tasca propria pagano a causa di un Servizio sanitario che non riesce più aRead More

Posted On giugno 12, 2019By Rassegna ItalianaIn Words

Un’Italia che guida in Europa

Mezza Italia è diventata la locomotiva d’Europa. Si tratta, ma questo non stupisce, dell’Italia del Nord. Con un’incursione al centro che coinvolge Toscana e Lazio. È quella parte del Paese, colora in azzurro sulla mappa, in cui il Pil pro capite del 2017 ha superato la media europea. Circostanza che unisce le regioni settentrionali ad Austria e Belgio, oltre che a larghe fette di Germania, Svezia, Danimarca, Irlanda e Regno Unito. Il valore più alto lo si registra nell’Inner London West: fatta 100 la media europea, qui il Pil proRead More

Posted On maggio 27, 2019By Rassegna ItalianaIn Words

Europee: i primi numeri

La Lega sembra essere il primo partito in Italia, sfiorando il 30%; Pd in crescita e sopra il M5s. Questa la prima fotografia con i primi exit poll delle Europee in attesa dello spoglio delle schede. La Lega di Matteo Salvini sarebbe il primo partito, in bilico attorno al 30%. Il M5s di Luigi Di Maio sarebbe in netto calo rispetto alle politiche di un anno fa, attorno al 20%, con il serio rischio di finire solo terzo, dopo il Pd. Oltre la soglia di sbarramento, anche Forza Italia, che mira a superare il 10% e Fdi.Read More

Posted On aprile 12, 2019By Rassegna ItalianaIn Words

Noi europei contro l’indipendentismo scellerato

«Questo tempo non è il mio». La voce dolce-amara di Jaime Gil de Biedma arriva da lontano mentre la Peugeot di Javier Cercas percorre le strade dell’Empordà, una delle zone della Catalogna più profonda. È il gennaio 2018. Sotto il sole grigio si intravedono le poche case di Ultramort, il villaggio dal nome spaventoso dove il poeta della «Generación del ’50» si rifugiò, prima di morire, per trascorrere in solitudine «una seconda infanzia prolungata». È chiaro che molti tempi non appartengono a chi viene costretto a frequentarli, ma l’avvertimento immaginarioRead More