Sun Category

Fare ricerca è una delle attività più complesse e più soddisfacenti. Ci si immerge in un composto in cui tutti prima di noi hanno esaminato e scritto in maniera competente e il più delle volte disinteressata a motivi strumentali. In buona sostanza si dialoga tra informati – cosa alquanto rara ai nostri giorni. La ricerca in campo umanistico e più precisamente in storia dei viaggi è poi un settore senz’altro affascinante. Ecco che arriviamo al libro dello studioso Mario Coglitore che nel suo Viaggi coloniali ci porta a spasso inRead More
Lui, Fabrizio, è uno sceneggiatore importante; lei, Angelita, fa la giornalista. Lui l’ha amata tanto. Si sono conosciuti all’interno di una clinica psichiatrica prima della legge Basaglia, entrati di soppiatto; lui filmava clandestinamente e lei si era introdotta nello stesso modo. Non la voleva in mezzo, quella ragazzina, ma i loro occhi “si attraevano con una rabbia sfrenata”. Identici i loro obiettivi. Il filmato fece scalpore e la stampa dette rilievo alle tremende condizioni in cui vegetavano i malati psichiatrici. Poi si sono persi di vista per alcuni anni finoRead More
C’è una casa che “rimane solida/ da più di cent’anni” e mani che si attardano sul cancello, lo sguardo che va oltre mentre scorrono memorie. Torna l’infanzia dalle “ombre corte e audaci”, col calore dell’ora meridiana, con “quel sentirsi subito vivi”, invece ora le ombre sono lunghe, la casa è fredda “nel nord assoluto/che la tiene”. Casa come qualcosa che ancora vive, a cui si sente di appartenere – “la casa che mi ha” – tuttavia  “denutrita” come tutte le case non vissute, vuote, dove è padrone il buio. E’Read More

Posted On maggio 15, 2021By Andrea BianchiIn Sun

Silvia Avallone, Un’amicizia, Rizzoli, Milano 2020, pp. 464

Questo è un romanzo che dimostra come non serva essere grandi scrittori. Il soggetto della storia, il suo personaggio è lei che si proietta indietro ai primi del Duemila e si divide tra la ragazza che dice “io” e studia, arrivando a insegnare all’università – e quell’altra, lei, l’alter-ego micidiale dentro la società delle immagini che emette i primi vagiti, l’amica che vive il lancio dei social e vi crea la sua postura per diventare poi influencer. Ora l’Avallone tutta questa storia la sa, l’ha vissuta e soprattutto ce laRead More
 Dal Falterona al mare ci accompagna il giornalista Mario Lancisi, toccando i luoghi della Toscana che Dante ha citato nella Divina Commedia. In realtà tutto ha avuto inizio nel 1999 quando l’allora direttrice de Il Tirreno, Sandra Bonsanti, gli aveva proposto un viaggio nei luoghi toscani dell’Alighieri, visto che in un sondaggio del Corriere della Sera Dante era stato proclamato “l’uomo del millennio”. Così aveva vinto l’antipatia verso la Divina Commedia, nata tra i banchi di scuola per colpa di un’analisi eccessivamente strutturale, e aveva iniziato un percorso personale, tenendoRead More
(Tra gli altri), nove personaggi squinternati, complessi, articolati, ossessionati, macinati «In precario equilibrio tra illuminazione a paranoia», alcuni dei quali incrociano la vita di Napoleone Bonaparte, di Adolf Hitler, di Albert Einstein e di Alan Touring: questo nuovo libro di Benjamín Labatut non è una «storia» nel senso classico del termine e non è neppure un «contenitore di storie». È la «storia» dell’«osservazione» (della teoria, del concetto, della scienza, delle forme, delle parole) davanti alla «realtà» e la considerazione definitiva di uno scacco, di uno smacco, di una sconfitta. LoRead More
Sa scandagliare l’animo umano fino al profondo, senza timore di trovare il buio e la paura, ma cerca la bellezza dovunque è possibile Emiliano Gucci, che ci coinvolge  con storie di gemellarità, questa volta, continuando il suo narrare volto a  indagare gli aspetti più vari e complessi e delicati dei rapporti umani. Sono due fratelli, Fausto e Franco, coloro che aprono il romanzo, identici tanto da essere scambiati, tanto da potersi sostituire al bisogno. Cresciuti in una cascina sopra un colle, in mezzo a vigne e olivi e boschi; sicuriRead More
All’inizio c’è un uomo (un soggetto) che «lancia uno sguardo» su un altro uomo (un oggetto che, però, è ovviamente anche un soggetto). È questo il punto di partenza di Marco Revelli nel suo volume. Dunque, chi è questo «primo» uomo? E cos’è questo «sguardo»? Revelli scrive che l’inumano è: «Una caduta dello sguardo (l’incapacità di vedere sé nell’altro). Dell’udito (l’incapacità di ascoltare la parola dell’altro, il suo racconto). Del pensiero (che l’altro uomo sia pensabile come pensante, soggetto e non solo oggetto di giudizio e di esperienza)». Un appiattimentoRead More

Posted On aprile 7, 2021By Alessandro AgostinelliIn Sun

Eric Gobetti, E allora le foibe?, Laterza, Bari-Roma 2020, pp.118, euro 13

I dati storici ufficiali sono di circa 10mila morti, mettendo insieme le vittime del 1943 e quelle del 1945, mentre gli esuli italiani sono circa 350mila. Le cosiddette foibe non hanno generato, come la vulgata politica ha cominciato a diffondere (per interessi di parte) negli ultimi trenta anni, più di un milione di vittime italiane e oltre dieci milioni di profughi italiani da Istria e Dalmazia. Questo recente libro di Eric Gobetti va salutato come ossigeno salutare, nell’asfittico mondo che la politica ha contribuito a creare sul tema foibe, controRead More
Se intesa come astrazione, la filosofia ha un suo proprio limite: la prassi. Carlo Galli nel suo nuovo libro sulle forme della critica indaga questo limite intendendolo però come critica. Più che una fenomenologia della critica, questo importante volume ci offre alla fine della lettura una critica della fenomenologia, ovvero «L’esigenza di chiarire quali siano le forme della critica, quale sia la loro struttura e la loro finalità, e quali di esse qui si intenda praticare». Ovvero, «Mentre la critica ha un’essenza epocale, le sue forme non solo hanno origineRead More