23 Febbraio 2024
Movie

La morte di Jean-Luc Godard

Il grande critico cinematografico e regista, di origine svizzera e naturalizzato francese, Jean-Luc Godard è morto all’età di 91 anni. Aveva iniziato come critico negli anni ‘50 del secolo scorso, impratichendosi con la macchina da presa mediante una serie di corti. Il suo primo lungometraggio, probabilmente ancora oggi il suo film piû celebre, fu nel 1959 Fino all’ultimo respiro (A bout de souffle) che lanciò tra l’altro nell’empireo degli attori internazionali Jean-Paul Belmondo. Poco dopo la Rivoluzione maoista era divenuto un seguace del modello cinese. Fu d’altra parte fortemente influenzato dal maggio 68 e a sua volta contribuì a ispirarne alcune tendenze? Molti altri sarebbero gli aspetti che meritano di essere evocati di questa figura di intellettuale.
Questa rubrica lo ricorderà prossimamente in modo adeguato.

Giovanni A. Cecconi

Professore di storia romana e di altri insegnamenti di antichistica all'università di Firenze. Da sempre appassionato di cinema, è da molti anni attivo come blogger su alleo.it per recensioni, riflessioni, schede informative, e ricordi di attori e registi. È stato collaboratore di Agenzia Radicale online e di Blog Taormina. Ama il calcio, si occupa di politica e gioca a scacchi, praticati (un tempo lontano) a livello agonistico, col titolo di Maestro FIDE.