All posts by Marisa Cecchetti

Marisa Cecchetti vive a Lucca. Insegnante di Lettere, ha collaborato a varie riviste e testate culturali. Tra le sue ultime pubblicazioni i racconti Maschile femminile plurale (Giovane Holden 2012), il romanzo Il fossato (Giovane Holden 2014), la silloge Come di solo andata (Il Foglio 2013). Ha tradotto poesie di Barolong Seboni pubblicate da LietoColle (2010): Nell’aria inquieta del Kalahari.

Era ancora una bambina Alessandra Calanchi quando l’Apollo 11, il 20 luglio del ’69, sbarcò sulla Luna. L’emozione ha fatto galoppare la fantasia fin da allora. In attesa di un nuovo allunaggio, l’attenzione si è rivolta a Marte, a cui da decenni puntano le sonde di USA, Russia e altre parti del mondo. Nell’immaginario collettivo il Pianeta Rosso -colore dovuto alla presenza dell’ossido di ferro, che ha preso il nome dal dio mitologico e sanguigno della guerra- è sempre stato il simbolo degli alieni, degli extraterrestri lontani sì dalla Terra,Read More
Anna, Silvia, Lisa, tre nomi femminili che si alternano nel bel romanzo di Alessandra Favilli: la prima è la trisnonna della seconda, Lisa è un’orsa  di quelle reintrodotte dalla Slovenia nel Trentino in seguito alla estinzione dell’orso bruno sulle Alpi: “Il taglio sempre più esteso dei boschi, l’avanzare inesorabile dei pascoli e delle coltivazioni, l’orso costretto a rifugiarsi sempre più in alto, sempre più in fondo, e l’epopea dei cacciatori, piccoli eroi di quelle valli, che a suon di schioppettate sterminavano le temutissime belve, tutto ciò assumeva, nelle parole dell’uomo,Read More
Il Planetario di Andrea Gibellini (Sassuolo 1965) è una ricerca continua di luce -all’interno di un Planetario si ha l’illusione del cielo stellato- in un tendere verso l’alto. Luce che vince sopra le mattine uggiose di nebbia, sugli acquitrini, che risplende sopra le colline, che si identifica con la poesia stessa, l’unica che dà senso e chiarìa ai giorni – “scrivo perché non voglio il buio”- che porta con sé immagini e memoria: “E’ come una danza la poesia/che riesco di tanto in tanto/ a fare con una musica/ nonRead More
“Al mondo, ci sono cose più importanti da considerare che il dolore. Una è la grazia. O chiamatela decoro. O chiamatela amore”: è un incipit che stupisce ma indica due elementi portanti del romanzo di Don Robertson (Cleveland 1929-1989), il dolore e l’amore, strettamente legati tra loro. Eppure il protagonista Morris Bird III si presenta con una forte carica vitale: ha diciassette anni, è un bravo giocatore di basket, ha una ragazza che frequenta la sua stessa classe. Ed è quasi Natale a Cleveland, nel 1952. Vero è che haRead More
Quando si apre un romanzo di Kader Abdolah siamo pronti a ritrovare le atmosfere che lui ha sempre creato riportandoci in Iran, il paese da cui è dovuto fuggire dopo l’avvento di Khomeini, perseguitato dal suo regime come già quello dello scià Reza Pahlavi, poi rifugiato politico in Olanda nel 1988. Questa volta, dopo tanti anni di lontananza e dopo essere diventato un importante scrittore in lingua olandese, Kader Abdolah  non fa riferimento al suo Paese, bensì all’Egitto, e racconta una storia che tende a sfumare nel giallo ponendovi inRead More
Dopo 1947, il romanzo in cui la Ȧsbrink (1965), sulla base di un lavoro di ricerca, spiega come determinate scelte di quell’anno abbiano condizionato la Storia degli anni successivi, ancora una volta la scrittrice e giornalista svedese affronta un tema storico, supportata da una indagine lunga e complessa. La sua è una “lotta contro l’oblio” perché “chi non vuole ricordare perde se stesso”. Con una struttura mirabilmente organizzata ora ci accompagna attraverso la vita di tre donne: Katherine la figlia, Sally la madre, Rita la nonna, in una discesa dentroRead More
“Agli occhi del ricordo una realtà stupendamente viva. E’ la fertile piana del Magazzeno di nuovo a rivelarmisi dinnanzi proprio lì sulla soglia di un’estate della mia adolescenza. Una tarsia perfetta di grani maturi e vigneti. Un dispiegarsi di prati verde cupo, orlati da pioppi leggeri. Un reticolo di stradoni ricolmi di polvere bianca. Un ventaglio di cromatiche geometrie perfettamente accordate come in un quadro di Mondrian”. Così scrive Giuseppe Cordoni, poeta e critico d’arte viareggino, nella premessa alla sua trilogia composta da “L’insipida abbondanza”, “L’ombra del fico”, “Il paneRead More
Suo nonno è stato prigioniero in un campo di lavoro tedesco dopo l’8 settembre 1943; è stato liberato dall’Armata Rossa ad aprile ’45 ed è tornato a casa dopo sei mesi viaggiando verso est e sud invece che a ovest, perché in Germania i collegamenti ferroviari erano distrutti. Era uno delle migliaia di IMI, Italienische Militär-Internierte (internati militari italiani), soldati del regio esercito che non erano passati alla Repubblica di Salò. Rastrellati dai tedeschi, andarono a colmare la mancanza di manodopera delle loro fabbriche, senza che fosse rispettata la ConvenzioneRead More
Un romanzo che suscita reazioni forti ad ogni passaggio, a cominciare dalla cella mortuaria in cui un figlio si chiude per sottrarne il corpo della madre, nottetempo, dopo aver drogato un vecchio custode, dopo avere sfigurato su strada uno sfortunato che passava di lì. Crudele, feroce, razzista, si bea delle parole di un Ministro degli Interni che “decreta la fine dei taxi del mare, delle navi delle cosiddette Organizzazioni non Governative che aiutano l’immigrazione clandestina, che trasportano illegalmente neri da una sponda all’altra del Mediterraneo fingendo di soccorrere i naufraghi”.Read More
  Ne porta il nome, Caccioppoli, -con riferimento anche a quello di un suo lontano cugino Francesco che dedicò la vita alla osservazione del cielo- un asteroide scoperto nel 1985 da un astronomo americano, di 7,8 chilometri di diametro. Nato nel 1904 e morto nel 1959, Renato Caccioppoli è figlio di Giulia Sofia Bakunin primogenita dell’anarchico russo, e del celebre chirurgo napoletano Giuseppe Caccioppoli. Imparentata con la stessa vasta famiglia, Lorenza Foschini, giornalista napoletana già conduttrice del Tg2 e autrice di documentari di successo, ha indagato nella vita del matematico,Read More