All posts by Alessandro Agostinelli

Alessandro Agostinelli

Anche il prefatore, Luciano Luisi, non può fare a meno di notarlo: il libro di Vittori ha un precedente illustre, cioè “Antologia di Spoon River” di Edgar Lee Masters. È presto detto, il suo libro poetico consta di quarantanove componimenti che tentano di descrivere ciascuno un morto, ma il fatto originale è che il morto o la morta in questione è ignoto, cioè nessuno ha reclamato la sua scomparsa, il suo corpo; nessuno si è fatto avanti per decretarne un legame familiare o amicale e restituirgli il suo nome. Infatti,Read More
Si arriva a un’età in cui serve togliere più che mettere. Francesco Margani a sessant’anni coglie esattamente la linea d’ombra, il passaggio all’essenziale, e la inonda di luce con questa sua nuova raccolta di poesie che sono un bilancio, quello di una vita. Con la sua ritrosa vitalità il poeta coglie nella natura il germe infinito della riproduzione basilare dell’esistenza e le sue liriche sono un compendio di insetti, uccelli, fiori, alberi. Qui, dentro a questa raccolta, si nomina la natura, la si evoca, la si rende vivida agli occhiRead More

Posted On ottobre 16, 2018By Alessandro AgostinelliIn Culture Club

79 siti Unesco sott’acqua

Sempre più c’è emergenza idrica in due versi: scarseggia l’acqua dolce, quella potabile, da bere, in tante parti del Mondo; è in crescita il livello del mare che entro il 2100 potrebbe distruggere molte coste del Pianeta e con esse tante città e monumenti famosi. Venezia, Ferrara e il delta del Po, Ravenna, e ancora le Cinque Terre, piazza del Duomo a Pisa, il centro storico di Napoli, le città barocche della Val di Noto: sono alcune delle località italiane patrimonio dell’Unesco che entro la fine del secolo potrebbero essereRead More

Posted On settembre 21, 2018By Alessandro AgostinelliIn Words

Problema migrazioni, problema sinistra

Questo governo è solo chiacchiere e distintivo, eppure veleggia indisturbato nel Paese come non avesse fine. E a ben guardare, anche se avesse fine per idiosincrasie interne, contrasti tra leghisti e pentastellati, torneremmo a elezioni senza avere un vero rivale. In sostanza Lega e 5S viaggiano indisturbati verso buoni risultati, di governo se andranno avanti, elettorale se si andrà al voto dopo le prossime europee. Non sono cose nuove: lo diciamo da qualche mese. Così come, da qualche mese, stiamo cercando di suggerire ai rimanenti, coraggiosi elettori di sinistra, cheRead More

Posted On agosto 24, 2018By Alessandro AgostinelliIn Culture Club

Turismo solidale

Geniale gara di solidarietà per due turisti beffati in rete da un ladro ben organizzato. E’ accaduto nel paese di Uggiano La Chiesa, in Puglia. E così una vacanza che poteva essere un incubo si è rivelata una delle esperienze più belle della loro vita grazie alla generosità di un’intero paese. Laura Bondielli e Gianluca Pucci, vittime di una truffa online di un sedicente titolare di un b&b, diventeranno cittadini onorari di Uggiano la Chiesa, un paesino salentino di circa 4.500 anime a sei chilometri a Otranto. E la Gran festa del pane e dell’olio organizzata nelRead More

Posted On agosto 16, 2018By Alessandro AgostinelliIn Words

“Ricordati che devi morire”

Si muore. Ecco la novità di sempre, esatta e inesorabile. “Ricordati che devi morire”, diceva il frate a Massimo Troisi, nel film Non ci resta che piangere. E lui rispondeva: “Sì, va bene, mo’ me lo segno”. Era un’evidente ironica battuta, ma forse converrebbe cominciare a ricordarsi che prima o poi questa è la sentenza inappellabile che tocca a tutti, ricchi e poveri, buoni e cattivi, belli e brutti. Ogni tentativo della medicina e della scienza per allungare la nostra vita non può impedire alla morte di venirci a trovareRead More

Posted On agosto 15, 2018By Alessandro AgostinelliIn Culture Club

Cara Gianna Nannini

Cara Gianna Nannini, ho capito perché durante i concerti si sentono sempre meno applausi da parte del pubblico. Ho capito che non è questione di gradimento, ma di social. Scrivo a te, Gianna, (e avrei potuto scrivere a tutti gli altri artisti che stanno facendo concerti in tutta Italia) perché il tuo è l’ultimo concerto che ho visto quest’estate e quindi il più fresco, ma anche perché mi piace la tua energia e mi piacciono le tue canzoni, alcune delle quali memorabili. E ho apprezzato pure la presentazione iniziale delRead More

Posted On luglio 31, 2018By Alessandro AgostinelliIn Sun

William Tatge + Last Call, Borderlands, Edizioni Parco della Musica

C’è ancora, per fortuna, chi ha voglia di fare musica fuori dalle briglie dei suoni già sentiti e, soprattutto, lontano dal mainstream che conduce tutto a una semplificata versione melodizzata di repertorii jazz fatti di standard e ballads. Siamo quindi di fronte a un progetto musicale forse controcorrente, forse fuori moda, ma rigoroso e suonato da veri professionisti, quando è facile ormai imbattersi in nostalgici strimpellatori di gesti risaputi. Questo Borderlands è proprio ciò che il titolo promette. Sono appunto territori di confine che rimarcano una maniera di fare musica inRead More
Il poeta vorrebbe essere “uno stormo di storni in volo”, ma in verità è solo un “gheppio stranito” oppure un “passero smarrito”. Credo sia condensata qui tutta la poetica di Riccardo Duranti, scrittore tenace e solido che apprezza una sorta di poetare lucreziano e corale, e che infine ritrova per candore o per indole i sentieri riarsi in collina, le pieghe singolari della “sempreverde tenerezza”, i bastimenti di “amori impossibili per evitare il non amore”. Vale a dire che, rifuggendolo, finisce per trovare sempre un io che parla dei sentimentiRead More

Posted On giugno 28, 2018By Alessandro AgostinelliIn Words

Sortition, lettera a Beppe Grillo

Caro Beppe Grillo, benvenuto nel mondo delle politiche partecipative. Chi come me se n’è occupato per anni aspettava proprio lei. Infatti, coloro che hanno costruito processi democratici dal basso, tavoli partecipativi, pratiche di democrazia deliberativa, si meravigliavano riguardo al medievale pensiero della fantomatica democrazia diretta dei grillini; una miserrima, negligente e falsa democrazia “uno-vale-uno”, dove la piattaforma digitale non è la piazza della discussione, ma soprattutto il decisore pilotante. Adesso, lei, forse ormai scevro da ripensamenti di capo popolo, ormai fuori dai giochi della politica politicante (di cui adesso siRead More