All posts by Alessandro Agostinelli

Alessandro Agostinelli

Posted On ottobre 27, 2020By Alessandro AgostinelliIn Culture Club

Best lockdown jokes ever

Fratus abita tra la carta e la corteccia. La sua figura ha perso la capigliatura riccia e selvaggia di qualche anno fa, per diventare minimale, prossima alla calvizie autoimposta. Vive vicino al bosco e di mestiere fa il dendrologo scrittore, cioè colui che studia e osserva con amore meditabondo gli alberi, le piante, le nostre radici vegetali impresse fino al cuore della Terra e ne scrive per riportarle alla parola necessaria della vita relazionale. L’autore Sono anni che ci conosciamo e quando penso a lui, all’homo radix, spesso mi vengonoRead More

Posted On ottobre 9, 2020By Alessandro AgostinelliIn Words

Covid-19 in USA: mortalità sopravvalutata

Ci siamo stupiti dell’approccio fanfarone e sprezzante del pericolo nei confronti di Covid-19 da parte del presidente americano Donald Trump. Anche in seguito al suo recente contagio e al successivo ritorno alla Casa Bianca, una volta superata la fase acuta della malattia da coronavirus, Trump è stato impertinente nei confronti degli scienziati: la sera stessa del suo rientro “a palazzo”, si è tolto la mascherina in presenza di un fotografo che stava nelle sue vicinanze. Sicuramente al mondo ci sono nazioni e governanti prudenti rispetto al virus e altri assolutamenteRead More

Posted On ottobre 9, 2020By Alessandro AgostinelliIn Culture Club

Cos’è il Nobel per la letteratura

Quest’anno tutti si aspettavano un Nobel al femminile, una scrittrice o una poetessa quindi. E ha vinto l’americana Louise Glück, poetessa laureata, che negli Stati Uniti significa che è riconosciuta dallo Stato come “professionista” della letteratura. Ha vinto anche il prestigioso Pulitzer nel 1993. È una poetessa della costa est statunitense (e alcuni poeti di San Francisco mi hanno confessato di non conoscerla). Ma ha una carriera poetica intensa e di spessore linguistico e tematico. Ben venga dunque! Il Nobel finalmente ha reso nota una poetessa non famosissima di unRead More

Posted On ottobre 7, 2020By Alessandro AgostinelliIn Words

Addio a Marco Giaconi

Rideva. Anzi sogghignava col sorriso da schiaffi e l’occhio vispo che la sapeva lunga. Era capace di feroce ironia, ma amava che tra amici non ci fossero discussioni o screzi. Era una persona buona e affettuosa. Ed era generoso. Generoso materialmente e umanamente. Amava i taxi e i tassisti, con i quali azzardava sempre discorsi di politica. Potevo essere ad Amman, a Gerusalemme o a Berlino, lui mi indicava sempre un ottimo ristorante dove andare a cena. Ogni volta che chiudeva la sua telefonata mi diceva, con voce lenta: divertiti!Read More
Anche il viaggio, come il resto delle attività umane, ha visto un numero maggiore di uomini rispetto al numero delle donne. Tuttavia, in nessun altro ambito umano come nel viaggio, si trovano avventure pazze, enormi, rischiose, meravigliose fatte da donne come e più degli uomini. Voglio dire che in questo campo le donne hanno fatto davvero esperienze incredibili. Non voglio dire che questo libro di Susy Zappa racconti una storia ai confini delle possibilità umane, anche se in verità ci vuole spesso più coraggio nel resistere in solitudine e inRead More

Posted On settembre 3, 2020By Alessandro AgostinelliIn Culture Club

Addio Philippe

Ad aprile 2015 ero fuori dal Mudec a Milano. Avevo appena assistito all’inaugurazione del Museo voluto dall’allora Sindaco Pisapia e sostenuto dal Sole 24 Ore. Ero uscito per fumare una sigaretta, ma ero senza cartine. Chiedo a un ragazzo di circa vent’anni che me ne dà una delle sue e mi chiede se il mio tabacco sia buono. Gli dico che se mi dà un’altra cartina gli faccio provare il mio tabacco che è il migliore in assoluto. Il ragazzo è sospettoso. Con un ritardo eclatante sull’orario ufficiale dell’inaugurazione vedoRead More

Posted On maggio 31, 2020By Alessandro AgostinelliIn Culture Club

Christo: l’artista senza opere

Christo Vladimiro Javacheff aveva 84 anni. Se n’è andato nella sua casa di New York. E noi diamo l’addio a Christo, l’artista bulgaro-newyorkese che ha ‘impacchettato’ i monumenti di mezzo mondo, incluse le Mura Aureliane a Roma. La sua ultima opera in Italia è stata la famosa passerella sul lago di Iseo, The Floating Piers, nel 2016. “Christo e Jeanne-Claude hanno sempre detto chiaramente che la loro arte sarebbe dovuta continuare dopo la loro morte. L’Arc de Triomphe Wrapped resta in programma per il 18 settembre-3 ottobre 2021”, annuncia l’account Twitter ufficiale di Christo e sua moglie Jeanne-Claude.Read More

Posted On maggio 23, 2020By Alessandro AgostinelliIn Words

Scienziati, manifesto, Falcone e presidenti

Leggo sul Manifesto che “400 scienziati scrivono a Conte e Mattarella per un paese sostenibile dopo Covid-19”. Quale Presidente? L’articolo è in verità una lettera che comincia così: “Egregio Presidente, Voglio innanzitutto ringraziarLa per il lavoro che sta facendo e per il coraggio che ha mostrato in una situazione emergenziale”. E prosegue con una serie di ipotesi e raccomandazioni condivisibili, fino all’elenco finale della proposta in 10 punti che prevede “città verdi, energie rinnovabili, turismo sostenibile, biodiversità e restauro ambientale”, ecc. Sono argomenti importanti che pongono questioni concrete al prossimoRead More

Posted On maggio 8, 2020By Alessandro AgostinelliIn Words

Virus e carestia. Ecco l’apocalisse

Non l’avevo mai notato prima d’ora. Probabilmente è un caso. Anche se mi pare difficile ritenere che il libro dei libri disponga casualmente le sue parti, visto che, a ogni piè sospinto, osserva che tutto è frutto del disegno divino. Insomma, non avevo mai notato che l’ultima parte della Bibbia fosse l’Apocalisse. Ovvero la morte certa per ciascuno di noi è ovvio, ma anche la fine del Mondo, l’Apocalisse appunto. Mentre l’ultima parola del Vecchio Testamento, in Malachia, è: sterminio. Ora, al netto di tutte le esegesi del caso daRead More