Sun Category

(Tra gli altri), nove personaggi squinternati, complessi, articolati, ossessionati, macinati «In precario equilibrio tra illuminazione a paranoia», alcuni dei quali incrociano la vita di Napoleone Bonaparte, di Adolf Hitler, di Albert Einstein e di Alan Touring: questo nuovo libro di Benjamín Labatut non è una «storia» nel senso classico del termine e non è neppure un «contenitore di storie». È la «storia» dell’«osservazione» (della teoria, del concetto, della scienza, delle forme, delle parole) davanti alla «realtà» e la considerazione definitiva di uno scacco, di uno smacco, di una sconfitta. LoRead More
Sa scandagliare l’animo umano fino al profondo, senza timore di trovare il buio e la paura, ma cerca la bellezza dovunque è possibile Emiliano Gucci, che ci coinvolge  con storie di gemellarità, questa volta, continuando il suo narrare volto a  indagare gli aspetti più vari e complessi e delicati dei rapporti umani. Sono due fratelli, Fausto e Franco, coloro che aprono il romanzo, identici tanto da essere scambiati, tanto da potersi sostituire al bisogno. Cresciuti in una cascina sopra un colle, in mezzo a vigne e olivi e boschi; sicuriRead More
All’inizio c’è un uomo (un soggetto) che «lancia uno sguardo» su un altro uomo (un oggetto che, però, è ovviamente anche un soggetto). È questo il punto di partenza di Marco Revelli nel suo volume. Dunque, chi è questo «primo» uomo? E cos’è questo «sguardo»? Revelli scrive che l’inumano è: «Una caduta dello sguardo (l’incapacità di vedere sé nell’altro). Dell’udito (l’incapacità di ascoltare la parola dell’altro, il suo racconto). Del pensiero (che l’altro uomo sia pensabile come pensante, soggetto e non solo oggetto di giudizio e di esperienza)». Un appiattimentoRead More

Posted On aprile 7, 2021By Alessandro AgostinelliIn Sun

Eric Gobetti, E allora le foibe?, Laterza, Bari-Roma 2020, pp.118, euro 13

I dati storici ufficiali sono di circa 10mila morti, mettendo insieme le vittime del 1943 e quelle del 1945, mentre gli esuli italiani sono circa 350mila. Le cosiddette foibe non hanno generato, come la vulgata politica ha cominciato a diffondere (per interessi di parte) negli ultimi trenta anni, più di un milione di vittime italiane e oltre dieci milioni di profughi italiani da Istria e Dalmazia. Questo recente libro di Eric Gobetti va salutato come ossigeno salutare, nell’asfittico mondo che la politica ha contribuito a creare sul tema foibe, controRead More
Se intesa come astrazione, la filosofia ha un suo proprio limite: la prassi. Carlo Galli nel suo nuovo libro sulle forme della critica indaga questo limite intendendolo però come critica. Più che una fenomenologia della critica, questo importante volume ci offre alla fine della lettura una critica della fenomenologia, ovvero «L’esigenza di chiarire quali siano le forme della critica, quale sia la loro struttura e la loro finalità, e quali di esse qui si intenda praticare». Ovvero, «Mentre la critica ha un’essenza epocale, le sue forme non solo hanno origineRead More
“La maggior parte dei morti tace. Per i poeti non è così. I poeti continuano a parlare” scrive Cees Nooteboom nel suo romanticissimo “Tumbas”, cercando – sulle tombe dei suoi scrittori – la loro essenza, che “resta invisibile”, perché “il lettore vede sulla tomba del suo poeta quel che non vede nessun altro”. Ci si potrebbe fermare qui, in questo viaggio incerto per luoghi oscuri e inaspettati, che caratterizza il mondo letterario di Nooteboom. Ma si va oltre, con Addio, in uno spazio senza tempo, dove è chiara solo laRead More
Un romanzo conturbante, per definirlo con un’unica parola, Il turno di Grace, di William Wall, scrittore che vive tra l’Irlanda e la Liguria. Ci porta dapprima in un’isoletta davanti a Cork, in Irlanda, dove vive isolata dal mondo Jane, la madre, con tre figlie piccole, Grace, Jeannie ed Emily, verso la metà del secolo scorso: “Vivevamo con la mamma. Le barche andavano e venivano, portando cibo e a volte pecore, e ogni tanto ce la cavavamo pescando o cacciando conigli, senza esserne molto capaci”. Questa scelta è stata imposta dalRead More
Ci sono otto frame (otto pacchetti) strutturati in «informazioni» che assumono una rilevanza strategica e tattica in questo Realtà di Mario De Caro. Si, perché il filosofo di Bentornata realtà (Il nuovo realismo in discussione, curato assieme a Maurizio Ferraris per Einaudi nel 2012) in questo libro ci dà delle «informazioni». Tutto quanto il volume, infatti: è interamente dedicato a una «illustrazione» di singoli «punti di vista» rispetto ai quali De Caro si «limita» a elencare ora i pregi ora i difetti di una particolare posizione filosofica, ora la definizioneRead More
Morellini editore ha avuto una grande idea. Un prodotto dell’editoria turistica che mancava: la Guida al turismo industriale. È giusto, in questi tempi grami, in cui viaggiare è diventato quasi impossibile, creare nuove occasioni di racconti di viaggio, anche attraverso una guida come questa che è un elenco ragionato e utilissimo per conoscere quanto l’Italia, da paese prevalentemente rurale si è sviluppato industrialmente nel dopoguerra. Jacopo Ibello, attraversa la penisola da nord a sud e, dopo una sintetica e precisa introduzione sulla storia della nascita dell’industria moderna nella nostra nazione,Read More
Israele è al punto di non ritorno. il 23 marzo prossimo si terranno le quarte elezioni politiche in soli due anni. “L’immagine che arriva dalla Knesset il 16 marzo [2020] è il simbolo del momento surreale che sta vivendo Israele. Il parlamento è praticamente deserto a causa delle misure anticontagio da Covid-19. Per quaranta volte, tre parlamentari a turno entrano nel luogo simbolo della democrazia israeliana per prestare giuramento. La nuova Knesset si insedia in questo modo, tra distanziamenti, mascherine e disinfettanti. Non è ancora chiaro chi governerà il PaeseRead More