All posts by Gianfranco Cordì

Gianfranco Cordì

Gianfranco Cordì (Locri, 1970), ha scritto dodici libri. E' dottore di ricerca in filosofia politica e giornalista pubblicista. Dirige la collana di testi filosofici "Erremme" per la casa Editrice Disoblio Edizioni. Dirige le tavole rotonde di filosofia del Centro Internazionale Scrittori della Calabria.

«La “politica senza politica” è quella dell’epoca in cui la politica si è identificata con la democrazia, e questa a sua volta è entrata in una condizione di crisi profonda e prolungata. È la politica del nostro tempo, impotente eppure pervasiva, volgare e eppure astrusa, distante dalla vita degli uomini eppure presente nel loro spazio quotidiano. Soprattutto vuota, nel significato che al termine dà Gilles Lipovetsky nel suo L’ére du vide: cioè smaterializzata, privata di quel nucleo duro collettivo che si chiamava bene comune, tipica di un tempo in cuiRead More

Posted On aprile 5, 2019By Gianfranco CordìIn Culture Club

Essere un procione

Che cosa vuol dire essere un pipistrello? O un procione? Che cosa si prova a essere un dromedario? Tutta una serie di domande alle quali non abbiamo una risposta univoca. Sappiamo cosa si prova a essere un essere umano? Beh: sappiamo che esiste una cosa chiamata coscienza. E quindi, a seconda degli stati d’animo, sappiamo cosa si prova a provare amore, odio, disinteresse eccetera. Ma sappiamo che gli esseri umani posseggono la ragione. Sono animali razionali – secondo la nota definizione dell’antropologia. Ma cosa si prova a essere una pianta?Read More

Posted On marzo 29, 2019By Gianfranco CordìIn Words

Capitalismo irresponsabile e Sud Italia

L’unico sistema economico presente sul Pianeta è il capitalismo. I Paesi del mondo si dividono, nella loro struttura, in Paesi capitalisti, Paesi in transizione verso il capitalismo e Paesi in via di sviluppo verso il capitalismo. La mancanza di alternative a che cosa conduce? Facciamo un esempio: una strada che conduce a un incrocio in cui si possono prendere due strade e una strada che conduce direttamente solo al punto in cui essa finisce. È chiaro che se ho un’alternativa allora posso scegliere. Se non ho alternative la mia possibilitàRead More

Posted On marzo 28, 2019By Gianfranco CordìIn Culture Club

Estetica del video porno

Quale può essere il canone estetico adatto per giudicare un film/video porno? Intanto dobbiamo chiederci se questo presunto canone (se esiste) deve esser diverso dal canone consueto usato per giudicare un film «normale»? Chiaramente sempre di film si tratta! E se è vero, come nel caso degli Oscar, che una commedia viene giudicata insieme a un western è chiaro che la faccenda vieppiù si complica. Dobbiamo per un attimo postulare l’assoluta differenza e differibilità del film porno rispetto al film «normale». Sempre di film si tratta, ma si tratta diRead More

Posted On febbraio 17, 2019By Gianfranco CordìIn Culture Club

La soglia

Varcare la soglia. Passare oltre la soglia. Attraversare la soglia. Nella coscienza (nella mente umana) c’è una soglia. Tutto quello che è cosciente è separato dall’inconscio. L’inconscio non ha attraversato la soglia della coscienza… Ma lasciamo stare la psicologia. La soglia è un termine del discorso filosofico molto particolare. Si tratta di un termine che stabilisce una porta, un’entrata, un uscio. La finestra che porta al di fuori di qualcosa. L’entrata che ci fa essere in un altro posto. Da luogo a luogo si passa attraverso la soglia. Che èRead More

Posted On febbraio 12, 2019By Gianfranco CordìIn Words

Le mancanze della politica

L’assetto è molto importante. L’assetto è lo stato di cose che si presenta davanti agli occhi di un’indagine accurata. Qual è l’’assetto politico italiano oggi? Si tratta, in definitiva, di un assetto multipolare. La realtà politica italiana non ha molti volti ma ha molte facce. La multipolarità non è semplicemente partitica o di coalizione. Si tratta di un fenomeno politico che riguarda non tanto la consistenza magari elettorale dei singoli schieramenti quanto le molte facce della politica. Sovranismo, populismo, crisi del Pd, mancanza di una seria alternativa a sinistra, sopravvivenzaRead More

Posted On febbraio 4, 2019By Gianfranco CordìIn Words

Mappa del cambiamento

Mondo globale. C’è chi sta veramente bene e c’è chi sta veramente male. Dumping Dump. Donald Trump. Ma in Cina questi dazi in azione, hanno bloccato veramente la globalizzazione? Eppure McDonald’s ha aperto pure a Gioia Tauro. Urbano Cairo. Carlo De Benedetti. Papa Francesco e tutti i suoi benedettini benedetti. Digital divide come Bonny & Clyde. Mondo globale. E chi sta male? Sta male Lady Gaga? O Raul Bova? Oppure sta male qualcuno che fugge dalle guerre ma i porti chiusi trova… Bellocchio: «I pugni chiusi». Usi e riusi. SiRead More

Posted On febbraio 2, 2019By Gianfranco CordìIn Culture Club

Diseguaglianze

Diseguaglianze. Ovvero: chi ha e chi non ha. Dal punto di vista economico è questa la diseguaglianza più appariscente. Ovvero, dal punto di vista esistenziale: chi è e chi non è. Chi è qualcuno e chi non è nessuno. Ovvero ancora: diseguaglianze tra chi appare in un modo e chi appare in un altro. Questo dal punto di vista della società. Di fronte alle diseguaglianze ci si pone sempre il problema di come fare a far sì che queste diseguaglianze spariscano, a come ottenere l’eguaglianza. Eguaglianza delle condizioni: ciascuno deveRead More

Posted On gennaio 29, 2019By Gianfranco CordìIn Culture Club

Sostiene Brancatisano

C’è un romanzo di Antonio Tabucchi che si chiama Sostiene Pereira. Esso racconta la storia di un certo dottor Pereira che, da umile giornalista, si trasforma in eroe. Questo che cosa vuol dire? Pereira è un uomo anziano (anche Brancatisano lo è, oggi), ridotto a trascorrere le sue serate a dialogare col ritratto della moglie defunta, ormai del tutto privo di un ideale o di un motivo consistente per il quale vivere. Ma, a un certo punto, dentro di lui (nel suo animo) entra la passione. Quella cosa che primaRead More

Posted On gennaio 11, 2019By Gianfranco CordìIn Words

Elenco dei nuovi populismi

Il concetto di rappresentanza in politica ha un senso molto generale. In linea teorica e in senso molto largo rappresentanza è quel determinato meccanismo politico per il quale una persona non agisce in nome e per conto suo, ma nella vece e nell’interesse di altri (della collettività). Ovvero: si ha rappresentanza quando la trasmissione formale del potere tra la totalità degli individui (il popolo, dal latino populus equivalente al greco demos) e chi è legittimato da costoro a dare forma al potere politico avviene nel libero gioco democratico. Una democraziaRead More