All posts by Gianfranco Cordì

Gianfranco Cordì

Gianfranco Cordì (Locri, 1970), ha scritto dodici libri. E' dottore di ricerca in filosofia politica e giornalista pubblicista. Dirige la collana di testi filosofici "Erremme" per la casa Editrice Disoblio Edizioni. Dirige le tavole rotonde di filosofia del Centro Internazionale Scrittori della Calabria.

Posted On novembre 16, 2018By Gianfranco CordìIn Culture Club

Super Stan Lee

Che fatica essere un eroe! Ma che fatica deve essere, a maggior ragione, essere un supereroe! Ne sapeva qualcosa Stan Lee (vero nome Stanley Martin Lieber) che è stato il papà di Spider-Man, Hulk, Thor, Iron Man, i fantastici 4, Black Panther, Avenger, X-Men, il Dottor Strange, Daredevil. Fumettista, editore, produttore di cinema e tv, ideatore di personaggi e storie, manager, Lee si è fatto strada nel mondo dei comics fin da quando era ragazzo. Certo gli eroi (super) di Lee avevano tutti dei problemi. Erano umani; non erano titaniRead More

Posted On novembre 10, 2018By Gianfranco CordìIn Words

La politica di Virginia Raggi

La sindaca Virginia Raggi aveva un capo del personale. Questo capo del personale si chiamava Raffaele Marra. Questo Raffaele Marra aveva un fratello che si chiamava Renato Marra. La sindaca Virginia Raggi ha nominato Renato Marra direttore del Dipartimento Turismo del Comune di Roma. La Procura di Roma ha detto, a un certo punto, che Raffaele Marra avrebbe avuto un ruolo nella nomina di suo fratello a direttore del Dipartimento Turismo del Comune di Roma. Quale ruolo? Falso ideologico in atto pubblico? C’è stata una nota dell’anticorruzione del Comune diRead More

Posted On novembre 9, 2018By Gianfranco CordìIn Culture Club

Che cos’è la filosofia

Aristotele scrive nella Metafisica: «Basta guardare a quelli che per primi hanno esercitato la filosofia, perché risulti chiaramente che la sapienza non è un sapere produttivo. Infatti gli uomini, sin da principio sia ora, hanno cominciato a esercitare la filosofia attraverso la meraviglia. Da principio esercitarono la meraviglia sulle difficoltà che avevano a portata di mano; poi, progredendo così poco alla volta, arrivarono a porsi questioni intorno a cose più grandi, per esempio su ciò che accade alla luna, al sole e agli astri e sulla nascita del tutto». PocoRead More

Posted On novembre 2, 2018By Gianfranco CordìIn Culture Club

Facebook effetto ombrello

Un’altra mossa di Facebook si è avuta in questi giorni. Il social-network di Mark Zuckerberg, infatti, ha messo al bando dal proprio circuito tutta una serie di contenuti particolari. Si tratta di contenuti copiati (e incollati) da alcune fonti originarie e ripubblicati quindi senza alcuna modifica o con piccole e ininfluenti modifiche. Questi contenuti, in più, sarebbero stati considerati dannosi perché avrebbero avuto come fine quello di portare gli utenti verso altri siti e di fare solo questo a fini strettamente pubblicitari. Una sorta di copia-incolla universale che alla fine,Read More

Posted On ottobre 29, 2018By Gianfranco CordìIn Culture Club

Globalizzazione in sette mosse

Al pari dell’essere aristotelico anche la globalizzazione «si può dire in molti modi». Esattamente questi «modi» sono sette. Vediamoli nel dettaglio. 1) Anzitutto globalizzazione vuole dire capitalismo esteso a tutto il mondo (o a tutto il Pianeta fatta salva l’avvertenza di Gabriel Markus che «il mondo non esiste»). In questo senso la globalizzazione ha a che fare con l’allargamento, con la dilatazione, con la proiezione più amplificata di un universo di discorso che ci riporta allo scrittore DanielPennac. Nel suo libro Come un romanzo infatti quest’ultimo scrive a un certoRead More

Posted On ottobre 29, 2018By Gianfranco CordìIn Words

La promessa 5S è una massa di frittelle

Italia si, Italia no. Italia mia. La xenofobia. Italia acquisti. Italia cisti. I nuovi populisti. E c’è Conte che si dispera perché il governo non lo riconosce. E c’è Di Majo con una pera, tante promesse tutte flosce. E Italia si, Italia no. Italia microchip. C’è il «Grande Fratello Vip». L’erba cresce sui marciapiedi; l’erba marijuana, erba voglio. C’è l’Italia di Claudio Baglioni e c’è l’Italia di Malgioglio! Italia siiiiiiiiiiiiiiiiiiii, e siamo in Europa. Al baretto sotto casa si gioca a briscola e a scopa. E’ morto Umberto Eco maRead More

Posted On ottobre 19, 2018By Gianfranco CordìIn Words

Rosarno, Riace e l’inevitabile

La notte del 7 gennaio 2010 i migranti di Rosarno – comune di quasi 15000 abitanti della Piana di Gioia Tauro, parte della Città metropolitiana di Reggio Calabria – hanno portato a termine una rivolta che veramente è partita dal basso. Se è vero che la migrazione di massa, nella globalizzazione, costituisce l’inevitabile (a causa delle enormi diseguglianze tra chi ha e chi non ha gli abitanti dei cosidetti Paesi in Via di Sviluppo cercano nell’Occidente la possibilità di colmare la propria lacuna che non è solo economica ma cheRead More

Posted On ottobre 16, 2018By Gianfranco CordìIn Words

Xenia e Mimmo Lucano

«Xenia» è la parola greca che indica «L’ospitalità». Per un antico greco, che ospitava, era un dovere morale garantire l’ospitalità all’ospitante. Jacques Derrida, a ridosso degli attentati americani dell 11 settembre 2001, faceva riferimento all’«ospitalità» come a un concetto che avrebbe dovuto sostituire quello di «tollerenza» nei confronti non solo del mondo arabo ma anche dello straniero in sé e per sé. C’è, affermava Derrida, un diritto di visita da parte di qualcuno e c’è, dall’altra parte, un dirito di ospitalità che deve fare riscontro a questa visita. Riace, ridenteRead More

Posted On agosto 30, 2018By Gianfranco CordìIn Culture Club

Vita e opere di Karl Marx

Una strana diade apre questo discorso. 1) L’importanza dell’opera di Karl Marx e 2) l’ignoranza nella quale è rimasta circondata la figura della sua persona. Il suo nome, infatti, ricorre (e ricorreva in anni passati) come concetto ma non come precisa immagine di una persona. Di una persona in carne e ossa. Che cosa veramente è stato Marx? Chi è stato Lui su questa Terra? Quali erano i suoi affetti, se ne aveva? Che desideri aveva? Cosa lo faceva commuovere? In questo mio discorso cercherò di ripercorrere le tappe dellaRead More
A Cesare Cremonini «Esistono molte cose: il nostro pianeta, i miei sogni, l’evoluzione, gli sciacquoni, la caduta dei capelli, speranze, particelle elementari e perfino unicorni sulla luna, tanto per ricordarne alcune» dice Markus Gabriel in questo suo Perché non esiste il mondo (Bompiani, Milano, 2015). Se il mondo non esiste allora «esiste tutto il resto». Gabriel, in questo suo brillante lavoro, pone come punto di partenza l’affermazione che «il mondo non esiste». Infatti egli a un certo punto dice: «Esiste tutto eccetto una cosa: il mondo». Esiste, a questo propositoRead More