Words Category

Posted On maggio 17, 2021By Rassegna ItalianaIn Words

Hamas non è la Palestina

Il partito di Hamas (sostenuto militarmente dall’Iran) anni fa riuscì a cacciare l’Autorità Nazionale Palestinese da Gaza, vincendo lì le elezioni palestinesi. Da tempo controlla la Striscia con la forza e come un regime totalitario da cui i cittadini dipendono in tutto e per tutto. Hamas (che nel suo statuto sostiene non debba esistere Israele) dove può si affida alla faccia rispettabile di dirigenti che lavorano in stretto contatto con l’ANP di Abu Mazen (presidente riconosciuto dei Territori palestinesi), e conta sul sostegno di molte associazioni e organizzazioni non governativeRead More

Posted On maggio 16, 2021By Alfredo De GirolamoIn Words

Draghi & Kerry a emissione ridotta

L’Italia sta già facendo qualcosa per combattere il cambiamento climatico. Lo si evince dai dati dell’ultimo rapporto di ISPRA – l’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale del Ministero dell’Ambiente – sugli indicatori di efficienza e decarbonizzazione del sistema energetico nazionale e del settore elettrico. Numeri incoraggianti: il consumo di energia per unità di PIL si riduce del 17,4% dal 2005 al 2019, mentre le emissioni di gas serra per unità di PIL si riducono del 28,5%. Inoltre, dal 2005 diminuiscono le emissioni di gas serra per unitàRead More

Posted On maggio 10, 2021By Rassegna ItalianaIn Words

Caos a Gerusalemme

Non sappiamo se Netanyahu tragga un vantaggio da questo caos che sta infiammando Israele e Palestina. Certamente non sembra fare niente per calmare le acque. E questo fa comodo anche ad Hamas per alimentare l’odio. Infatti, riesplode la tensione a Gerusalemme. Si protesta per il possibile sfratto di 70 famiglie palestinesi dal quartiere Sheikh Jarrah a Gerusalemme est (su cui però il Tribunale israeliano ha di fatto bloccato al momento lo sfratto), a cui oggi si è sommato l’annuncio di una marcia della destra nazionalista ebraica, poi cancellata. Intanto, ilRead More

Posted On maggio 8, 2021By Rassegna ItalianaIn Words

Netanyahu addio? Israele al bivio

Bibi non sembra più in sella. E Israele sta attraversando un periodo confuso. Ci ha provato per ventotto giorni, ma alla fine ha dovuto desistere: dopo le elezioni di marzo, Netanyahu questa volta non è riuscito a formare un nuovo governo. Al potere per dodici anni, malgrado le inchieste per corruzione e l’odio degli ex alleati “traditi”, Bibi potrebbe dover scendere dal trono dopo un periodo di crescente instabilità politica (siamo alle quarte elezioni in due anni). Qualche giorno fa il presidente israeliano Rivlin ha dato mandato di formare unRead More

Posted On maggio 2, 2021By Alessandro AgostinelliIn Words

Ferragnez contro Radetzky

Il tema non sono soltanto i diritti civili o la beneficienza. Non è soltanto una storia su Instagram o un set sul palco del Primo Maggio. Il tema è la politica che non c’è. E visto che, dopo il Risorgimento e la Resistenza, siamo tutti a identificare il PNRR (Piano nazionale di Ripresa e Resilienza) come il terzo punto di svolta positivo per la crescita italiana, dovremmo tutti chiederci dove andremo a finire. Fedez fa scalpore perché è l‘unico che ci mette la faccia e sostiene una causa giusta: tuttiRead More

Posted On aprile 26, 2021By Rassegna ItalianaIn Words

Draghi-Italia, chiama Europa

Da ultimi della classe a “studenti modello”: così l’Italia è cambiata in Europa grazie alla leadership di Mario Draghi. O almeno così sostiene il Financial Times. E due settimane fa era stato il New York Times a spiegare come Draghi stesse “cambiando l’Italia e salvando l’Europa”. Il premier, conosciuto all’estero per il suo “whatever it takes” che aveva – quella volta per certo – contribuito a salvare l’euro, oggi riceve lodi per molte sue scelte: dal blocco dell’export di vaccini che ha inaugurato il “nuovo corso” europeo al guanto diRead More

Posted On aprile 20, 2021By Alessandro AgostinelliIn Words

Dalla SuperLeague agli androidi

Avrei voluto scrivere un articolo sulla Super League, cioè quella proposta fatta da 12 squadre di calcio contro cui si sono scagliati tutti i residenti dell’Unione Europea, politici e animali da compagnia compresi. Ripeto, avrei voluto scriverne, ma a questo punto non saprei più che cosa dire perché oltre la metà delle squadre che ne facevano parte hanno fatto marcia indietro (sic!). E quando una notizia di sport arriva a occupare prime pagine, aperture, editoriali e commenti nell’arco di circa 48 ore, può significare due cose. Primo: l’Italia ha vinto iRead More

Posted On aprile 19, 2021By Rassegna ItalianaIn Words

Navalny muore?

Sembra che i media internazionali stiano parlando di una morte promessa. Dopo 20 giorni di sciopero della fame, la salute di Alexei Navalny – principale oppositore politico di Putin – sarebbe “appesa a un filo”. Il dissidente russo, 44 anni, aveva subìto un tentato avvelenamento con Novichok in agosto. Tornato in patria a gennaio era stato immediatamente arrestato. Ora è in ospedale. E mentre Mosca minimizza (“sta solo cercando di attirare l’attenzione”) gli Usa avvertono che se Navalny muore “ci saranno conseguenze” e la Germania definisce Mosca una “minaccia direttaRead More

Posted On aprile 16, 2021By Rassegna ItalianaIn Words

Fukushima sversa nel Pacifico

A Fukushima si prova a fare i conti con la tragedia nucleare. Un milione di tonnellate di acqua contaminata, impiegata per raffreddare i reattori danneggiati nell’incidente nucleare di Fukushima, sarà riversata nell’Oceano Pacifico. A dieci anni esatti dal disastro, quando i reattori dell’impianto furono colpiti da un terremoto di magnitudo 9 e da uno tsunami, il primo ministro giapponese Yoshihide Suga conferma una decisione in realtà già anticipata. La Tokyo Electric Power Company (TEPCO) può dunque avviare lo scarico di rifiuti radioattivi dalla sua centrale nucleare in mare. Secondo quanto è statoRead More

Posted On aprile 15, 2021By Rassegna ItalianaIn Words

Addio Afghanistan

Sembra stia per finire la più lunga guerra americana. Ci sono voluti 2.400 soldati americani e almeno 100mila civili afgani uccisi. Biden ha annunciato infatti il ritiro delle truppe USA dall’Afghanistan entro l’11 settembre, a vent’anni dall’attacco alle Twin Towers che aveva convinto Bush Jr. a invadere il paese e deporre il regime dei talebani. Dopo l’invasione c’era voluto un decennio per trovare e uccidere bin Laden, mentre i talebani sono sempre lì. Ma Biden il ritiro, più che annunciarlo lo ha rinviato: secondo gli accordi di pace tra UsaRead More