Words Category

Posted On settembre 30, 2022By Pierantonio PardiIn Words

Consigli semplici a PD e 5S

Non parlerò della Meloni. Se ne stanno già occupando in molti. Voglio invece fare un ragionamento semplice, rischiando anche qualche approssimazione numerica. La popolazione italiana conta circa 59 milioni di persone. Alle elezioni politiche la percentuale di votanti è stata del 63,9%, quindi (escludendo i decimali) 38 milioni sono andati a votare. Si è astenuto il 36%, quindi 21 milioni. Concentriamo l’attenzione su questi 21 milioni che non sono andati a votare e che possiamo suddividere per tipologie: 1. qualunquisti (la banda del “me ne frego”); 2. incazzati tout–court (nauseati dallaRead More

Posted On settembre 27, 2022By Rassegna ItalianaIn Words

Questione PD. Che fare?

Una riflessione post-elettorale. I numeri non dicono tutto, ma qualcosina sì. Nonostante la vittoria, paradossalmente la destra si è rivelata (al di là dell’exploit di FdI) meno forte del previsto: Lega e Forza Italia assieme fanno poco più (17%) dei 5S da soli (più del 15).  I due schieramenti, se entrambi si fossero presentati uniti, in termini di consenso sarebbero stati più o meno equivalenti.  E avrebbero potuto farlo, perché anche in termini di omogeneità i due campi non erano molto diversi. È vero che 5S e PD hanno avutoRead More

Posted On settembre 26, 2022By Rassegna ItalianaIn Words

Meloni, le mani sulla Costituzione

Dalla “notte del riscatto, di lacrime e abbracci” al silenzio del giorno dopo. Giorgia Meloni sceglie l’assenza e un profilo basso, poche ore dopo il trionfo del suo partito schizzato in 9 anni dal misero 1,9% del 2013 al 26% di ieri. Ma da “sgobbona” come in tanti la descrivono, è già al lavoro sul programma e il governo che probabilmente guiderà. La leader di Fratelli d’Italia, che nella notte aveva dato appuntamento ai cronisti a un generico “domani”, resta invece a casa. E lascia i riflettori ai suoi dirigenti. Sono i capigruppo Luca Ciriani e Francesco Lollobrigida, oltreRead More

Posted On settembre 26, 2022By Gianfranco CordìIn Words

Giochi di risultati elettorali

Che cos’è la democrazia liberale? Secondo Francis Fukuyama, in essa tutti possono dire la loro, pure quelli del M5S… Nel suo libro Il liberalismo e i suoi oppositori il politologo nippo-americano afferma che democrazia liberale è quella forma politica che mette al centro l’autonomia e l’indipendenza (le quali due concettualità sono portatrici di diritti e dignità dell’uomo) nel complesso multicentrico e esponenzialmente variegato di quella che solitamente (senza sapere nemmeno per un istante cosa intendiamo) chiamiamo “democrazia”. Cosa è successo, dunque, con questi risultati elettorali? Giorgia Meloni ha la maggioranza,Read More

Posted On settembre 11, 2022By Gianfranco CordìIn Words

Elezioni: le carte del mazzo

Ci sono almeno tre aree da considerare in questa campagna elettorale. La prima area è quella degli indecisi, delusi, scettici, disinformati, annoiati, esclusi dalle logiche della società della comunicazione – oggi telematica e politica insieme. Questa prima area è molto tentata dal non-voto. Comprende molti giovani: e ha una percentuale stimata del 40% relativa al totale degli italiani votanti. In questa congerie di cervelli e di sentimenti esiste anche una intera generazione (i cosiddetti Neet) che vive non studiando e non lavorando – sono tutti sotto i 22 anni, nonRead More

Posted On settembre 9, 2022By Rassegna ItalianaIn Words

London Bridge

‘London Bridge is down’. Il Ponte di Londra è crollato. Per la scomparsa di Elisabetta II, il Palazzo ha pronto un piano in più versioni, aggiornate continuamente negli anni e detenute da Buckingham Palace, dal governo e dalla Bbc. Una sorta di protocollo da seguire per consentire i preparativi dell’ultimo commiato, mantenendo quell’ordine e quella stabilità di cui la sovrana, sopravvissuta a 12 presidenti Usa, è sempre stata sinonimo, nei suoi oltre 70 anni di regno. L’ultima volta che un monarca britannico morì, Giorgio VI, 70 anni fa, la scomparsa fu comunicata a Buckingham Palace con una frase in codice,Read More

Posted On settembre 8, 2022By Rassegna ItalianaIn Words

I numeri di Elisabetta II

Elisabetta II è la regina dei record: soltanto Luigi XIV, il re Sole, rimase al trono più a lungo di lei. Da quel 6 febbraio 1952, data della morte improvvisa del padre, Giorgio VI, la regina d’Inghilterra ha regnato per 70 anni e 214 giorni. In tutto sono 25.782 giorni contro i 26.407 del sovrano di Francia che però arrivò al trono ad appena 4 anni, nel 1643: l’incombenza di guidare la nazione fu quindi gestita a lungo dalla madre Anna d’Asburgo, mentre Elisabetta ne ha portato il peso sulle sue sole spalle dall’età di 25 anni. Elisabetta, cheRead More

Posted On settembre 8, 2022By Rassegna ItalianaIn Words

Regina Elisabetta II – Scroll-news 1

++ Medici regina Elisabetta preoccupati per la sua salute ++ (ANSA-AFP) – LONDRA, 08 SET – I medici della regina Elisabetta II si dicono “preoccupati” per lo stato di salute della sovrana. Lo riferisce il Palazzo reale. ++ Truss, tutto il Paese preoccupato per salute regina ++ (ANSA-AFP) – ROMA, 08 SET – “Tutto il Paese preoccupato” per le notizie sullo stato di salute della regina Elisabetta II. Lo ha detto la neo primo ministro britannica Liz Truss. Gb: allarme per la regina, famiglia avvertitaIl palazzo precisa che ‘è aRead More

Posted On settembre 7, 2022By Rassegna ItalianaIn Words

Giovani e voto

Quasi uno su due pende a centrosinistra, ma il 59% deve capire chi votare. La priorità vanno a lavoro e ambiente, poco all’istruzione e ancora meno ai diritti civili. Andranno alle urne, in maggioranza, ma la fiducia nella politica è schiacciata ai minimi storici. Sono alcuni dei risultati che emergono dal sondaggio realizzato dalla community Instagram della media company Cnc Media in collaborazione con il Sole 24 Ore, per rilevare la tendenze di una delle fasce più trascurate dal voto del 25 settembre: i giovani. Gli utenti hanno risposto aRead More

Posted On settembre 2, 2022By Alessandro AgostinelliIn Words

Sondaggi a destra

Secondo tutti i sondaggi, sintetizzati nella tabella YouTrend, il centrodestra vincerà le prossime elezioni politiche. L’atteggiamento di Giogia Meloni, in effetti, è quello di chi ritiene che il 25 settembre sia un semplice appuntamento con la certificazione della vittoria, propria e di parte. Ciò significa, nella spicciola traduzione per cittadini “scoglionati”, che la leader di Fratelli d’Italia, come già ha dichiarato, vuole (sembra quasi esigere) l’incarico che la porterà a Palazzo Chigi, prima donna presidente del consiglio italiana. A contorno ci saranno i soliti Salvini, Berlusconi e compagnia cantante. SeRead More